CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

15.07.2018

Piscina, rush finale per la riapertura

Una veduta complessiva dell’area del cantiere delle piscine di Mussolente. CECCON
Una veduta complessiva dell’area del cantiere delle piscine di Mussolente. CECCON

Il primo tuffo? A fine luglio. L'estate è ormai entrata nel vivo e la popolazione di Mussolente aspetta con ansia la riapertura della sua piscina comunale, interessata dalla primavera scorsa da corposo e ormai improcrastinabile intervento di messa in sicurezza e adeguamento. L'attesa tuttavia, a quanto assicura il sindaco Cristiano Montagner, non durerà a lungo. Entro la fine di questo mese infatti l'Amministrazione misquilese conta finalmente di inaugurare il rinnovato impianto natatorio di via Dante. «Abbiamo accumulato un piccolo ritardo – ricorda il primo cittadino – dovuto a questioni di natura burocratica e anche al meteo, che nei mesi scorsi non è stato favorevole. Ora però le attività stanno procedendo molto bene, a ritmi serrati». La gran parte delle opere strutturali e impiantistiche è già stata portata a termine e in queste settimane ci si sta occupando delle finiture. Come previsto dal progetto, sono state abbattute le gradinate lungo il lato est, per fare spazi a lettini e ombrelloni, e anche l'originaria vasca olimpionica è già stata tagliata per ricavarvi due vasche di media grandezza, una delle quali dotata di idromassaggio. Il capitolato dei lavori, affidati all'impresa Pedron Costruzioni Generali di Villa Del Conte, comprende anche la sistemazione delle docce, dei bagni, degli spogliatoi e del locale adibito a bar. Parallelamente, l'Amministrazione sta definendo i dettagli per individuare il soggetto che gestirà la struttura nei prossimi due mesi. «L'intera operazione costerà circa 360 mila euro – prosegue Montagner -. Si tratta di un intervento importante, che sta incidendo sul bilancio 2018 e sulle nostre scelte strategiche. L'adeguamento della piscina non era infatti nel nostro programma elettorale. Ci siamo però dovuti adeguare alla realtà dei fatti e impegnarci su questo fronte per garantire la sicurezza di tutti gli utenti». La Giunta, come noto, ha deciso di procedere al completo adeguamento dell'impianto dopo aver appurato, lo scorso anno, che la struttura, datata, versava in pessime condizioni. La scorsa estate le vasche sono quindi rimase asciutte e l'impianto non è mai stato aperto ma si è subito cominciato a pensare alla riqualificazione. •

Caterina Zarpellon
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1