CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

18.10.2017

Pedibus, cinque linee
per settanta bambini

Una delle linee del pedibus di Mussolente
Una delle linee del pedibus di Mussolente

A Mussolente, tutti a scuola in “pedibus”! Avviato in paese due anni fa, il servizio di trasporto scolastico a emissioni zero sta spopolando nel Comune misquilese, dove in queste settimane il torpedone senza motore si è rimesso in moto. Sono state attivate ben 5 linee urbane, lungo le quali si muovono ogni mattina circa 70 bambini delle scuole elementari, che, accompagnati da nonni, genitori e volontari, raggiungono a piedi i plessi della frazione e del capoluogo. Il pedibus è uno scuolabus a piedi, un’azione partecipata che promuove la mobilità dolce nel tragitto casa-scuola. Un progetto che a Mussolente funziona già da un paio d' anni e che, all'interno del territorio bassanese, è quello che conta il maggior numero di linee: cinque in tutto, di cui quattro nel capoluogo ed una nella frazione di Casoni. «Oltre che bella, questa iniziativa, è anche buona perché grazie ad essa vengono realizzati molteplici obiettivi – commenta il sindaco Cristiano Montagner -: vengono promossi il movimento e l’autonomia dei ragazzi, che in questo modo imparano anche l'educazione stradale. Senza contare che, se i genitori lasciano l'auto in garage, viene ridotta la circolazione del traffico attorno alle scuole e si rafforzano invece le relazioni di vicinato all'interno della comunità».«Anche quest’anno il progetto è stato avviato con successo fin dalle prime settimane dell’anno scolastico – conclude l’assessore alla pubblica istruzione, Gianluca Donanzan -. Ai genitori va il ringraziamento per il servizio che svolgono. Invito inoltre quanti desiderano rendersi disponibili per questa attività a contattare gli organizzatori del servizio». C.Z.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1