CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

28.10.2017

Ferrari a fuoco in tangenziale

La Ferrari  F430 andata distrutta nel rogo lungo la tangenziale. CECCON
La Ferrari F430 andata distrutta nel rogo lungo la tangenziale. CECCON

Una Ferrari viene distrutta dalle fiamme in tangenziale e la corsia per Trento viene bloccata per quasi due ore. Illeso il guidatore del bolide che si è preso un bello spavento.

Erano le 17.45 di ieri quando un meccanico della “Frattin Auto”, noto salone bassanese specializzato in auto di lusso, stava percorrendo la variante della Valsugana, durante un giro di prova di una splendida F430.

All’improvviso, poco dopo lo svincolo che porta verso il centro commerciale, il conducente ha notato che qualcosa nella costosa fuoriserie non andava. Ha scelto di accostare per verificare meglio. Appena è sceso l’auto si è incendiata.

Il giovane di 26 anni non ha potuto far altro che dare l’allarme ai vigili del fuoco, mentre la Ferrari veniva quasi completamente avvolta dalle fiamme.I pompieri arrivati pochi minuti dopo hanno spento il rogo. Per le operazioni di messa in sicurezza è stato necessario chiudere al traffico entrambe le corsie di marcia. Così il traffico sulla statale 47 in direzione Trento è stato bloccato.

Gli agenti del consorzio Ne.Vi. di Cassola, hanno eseguito i rilievi, mentre i carabinieri di Bassano si sono occupati della viabilità, deviata sulle strade secondarie, nel tentativo di diminuire i disagi.

La Ferrari è andata completamente distrutta. Per rimuovere i rottami, inizialmente è stato chiamato un carro attrezzi standard, che però non era in grado di sollevare il mezzo, che aveva il motore completamente collassato sull’asfalto. Per questo è stato necessario chiamare un secondo carro attrezzi, capace di sollevare la supercar.

Le operazioni hanno richiesto oltre un’ora. La strada è stata riaperta solo alle 19.30.

Il proprietario del bolide è sconcertato. «In trentacinque anni di attività una cosa del genere non ci era mai successa - spiega Romano Frattin -, la macchina era in vendita a circa 100 mila euro, aveva dieci anni, nuova vale almeno il doppio. Il meccanico la stava guidando per un giro di prova, pare sia stato un guasto tecnico a generare l’incendio. Avvieremo approfondite verifiche».

Frattin è deluso da un lato per la Ferrari distrutta, ma dall’altro è sollevato per lo scampato pericolo del dipendente. «Ho parlato con lui - conclude l’imprenditore- e mi ha detto che è riuscito a scendere dalla Ferrari appena in tempo prima che prendesse fuoco tutto. L’importante è che lui stia bene, non voglio nemmeno pensare a cosa sarebbe potuto succedere se non fosse stato così attento».

Francesca Cavedagna
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1