CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

17.07.2018

Muore annegato
per recuperare
la moto nel canale

Il canale dove è stato rinvenuto il cadavere. FOTO CECCON
Il canale dove è stato rinvenuto il cadavere. FOTO CECCON

POZZOLEONE. ore 15,45. Il cadavere ritrovato nella roggia Contarina è di Michele Zolin, 39 anni, originario di Breganze ma residente in centro a Sandrigo. I primi accertamenti escluderebbero la responsabilità di terzi nella morte, attribuendo l’evento a cause accidentali.

Secondo le prime ricostruzioni l'uomo sarebbe morto per annegamento, forse nel tentativo di recuperare il suo scooter finito nel canale, che in un punto è intubato a circa un chilometro e mezzo di distanza dal luogo del ritrovamento del corpo.

 

Il 39enne, poco dopo la mezzanotte di ieri, dopo aver cenato ad una sagra paesana del luogo, stava rincasando a bordo del proprio motociclo quando di lui si sono perse le tracce. Un residente in zona avrebbe riferito di averlo visto, ieri notte, mentre si sfilava il casco lungo la roggia che costeggia la strada che da Scaldaferro porta a Nove.

Nelle vicinanze del luogo di ritrovamento del cadavere, infatti, è stato rinvenuto il casco che l’uomo indossava, ma al momento il motociclo non è stato ancora rintracciato. In queste ore, con l’ausilio dei vigili del fuoco e dei sommozzatori, verrà scandagliato il fondo del canale, alla ricerca del mezzo.

La salma è stata trasportata all’ospedale di Vicenza dove sarà effettuata un’ispezione esterna ed un’eventuale autopsia.

 

Ore 9,30. Il cadavere di un uomo è stato trovato da un agricoltore questa mattina intorno alle 7,30 in un canale in via Vegra di Sopra a Pozzoleone. Il passante ha subito dato l'allarme avvisando la polizia locale, giunta immediatamente sul posto.

Il corpo esanime è già stato recuperato, prosciugando parte del corso d'acqua. L'uomo indossava dei pantaloni corti ed una maglietta e non aveva documenti con sè. Al momento non ci sono ipotesi sulla sua morte, ma sono in corso accertamenti da parte dei carabinieri di Sandrigo. Sul posto è intervenuto anche il Suem.

Dai primi rilievi, tuttavia, pare non vi siano segni di violenza sul corpo dell'uomo.

 

 

 

 

+++ IN AGGIORNAMENTO +++

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1