CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

11.11.2017

Fognature, luci e ponte Fuoco di fila in Consiglio
Il vicesindaco nel mirino

Il sovrappasso ferroviario di  San Vito tra i temi “caldi” in aulaConsiglio comunale elettrico:  le opposizioni hanno attaccato più volte il vicesindaco Campagnolo
Il sovrappasso ferroviario di San Vito tra i temi “caldi” in aulaConsiglio comunale elettrico: le opposizioni hanno attaccato più volte il vicesindaco Campagnolo

Fuoco e fiamme in consiglio comunale a Bassano con l’assessore Roberto Campagnolo finito nel mirino delle minoranze. È stata una serata di passione per il referente ai lavori pubblici, in particolare per gli attacchi delle opposizioni che hanno chiesto conto di diverse problematiche per la città che da tempo attendono soluzioni. Si è arrivati fino alla richiesta di una censura per l’operato di Campagnolo. Sfiducia comunque respinta. Se il capogruppo di Forza Italia Mariano Scotton ha incalzato sull’assenza delle fognature a Campese e sull’annosa chiusura del ponticello di San Vito, il gruppo “Impegno per Bassano” ha lamentato i continui black out all’illuminazione e l’assenza di un ecocentro per la zona nord della città.

FOGNATURE. Non ci sono le fognature a Campese e Scotton di Forza Italia insorge. Un problema annoso, quello per gli abitanti della frazione, costretti da anni a ricorrere a pozzi perdenti per le acque nere. E la situazione suona un po’ come una beffa, visto che sia a nord, in Valsugana, che a sud le fognature sono presenti.

Ad oggi, però, mancano gli allacciamenti. Scotton e Campagnolo hanno giocato allo scaricabarile. Se il primo ha lamentato l’inerzia dell’attuale Amministrazione, il secondo ha ribattuto tuonando che questa è l’unica Giunta a essersi interessata del problema, accantonato invece quando al governo della città c’era il centrodestra.

«Non è vero - ha attaccato Scotton - la programmazione per le fognature a Campese era stata stabilità già nel 2007». «E allora perché non è stato fatto nulla?», è stata la replica di Campagnolo. Resta il fatto che ad oggi la situazione a Campese sia ancora in stand-by, anche se una parte degli interventi è stata inserita nelle previsioni economiche.

ILLUMINAZIONE. I black out che da tempo colpiscono l’illuminazione a San Vito stanno preoccupando sempre di più i residenti. Soprattutto in vista dell’inverno, il timore che la scarsa illuminazione provochi un’escalation di furti si fa sentire. I consiglieri di “Impegno per Bassano” hanno chiesto all’Amministrazione di attivarsi immediatamente per prevedere degli stanziamenti e risolvere così il problema. L’assessore Campagnolo, dal canto suo, ha ammesso i disagi e ha promesso che il Comune farà tutto il possibile per trovare le risorse e attuare un restyling della linea.

PONTICELLO. Altra note dolente il sovrappasso ferroviario di San Vito, fondamentale passerella pedonale chiusa oramai da tre anni. Scotton ha incalzato Campagnolo sul tema, visto che la riapertura era prevista alla fine dell’estate del 2016.

«In questi giorni sono stati definiti i supporti da montare - ha riferito Campagnolo -. Presumo che nelle prossime settimane il ponticello sarà sistemato».

ECOCENTRO. Si è chiuso come si era iniziato, con l’assessore ai lavori pubblici sulla graticola. In particolare, rispetto a una mozione di marzo con la quale la Giunta si impegnava ad avviare l’iter per un ecocentro nei quartieri a nord, Impegno per Bassano ha chiesto una censura formale a carico di Campagnolo per inadempimento. «Una mozione – ha replicato l’assessore – impegna a fare il possibile e apre la discussione su un tema. Il che è stato fatto».

E l’ordine del giorno di Impegno è stato respinto.

Enrico Saretta Lorenzo Parolin
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1