CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

11.08.2018

Viale Venezia, spuntano le mini-piste ciclabili

La nuova segnaletica orizzontale all’incrocio con via IV Armata
La nuova segnaletica orizzontale all’incrocio con via IV Armata

Da alcuni giorni in due brevissimi tratti di viale Venezia, all'altezza di altrettanti incroci semaforizzati, in entrambe le corsie di marcia è stata modificata la segnaletica orizzontale: si tratta di interventi che interessano per intero Bassano all'intersezione con le vie IV Armata e Bernucci e anche il Comune di Cassola all'intersezione con via Gaidon e via Monte Asolone. Questo secondo ritocco è stato approntato tramite un accordo tra le due amministrazioni. La nuova segnaletica consente, pur se per pochi metri, l'allargamento delle corsie per dar modo agli automobilisti che devono svoltare a sinistra per imboccare una delle vie laterali di allargarsi senza bloccare il flusso dei veicoli che seguono. Ne deriva, sempre a ridosso dei semafori, il restringimento delle corsie opposte, dove per di più, sono state ricavate mini piste ciclabili. Le soluzioni, tra gli utenti, hanno trovato, come del resto era logico attendersi, riscontri sia positivi sia negativi. Le file si sono snellite, ma contemporaneamente desta perplessità lo zigzagare chiesto ai ciclisti. C’è anche però chi ritiene pericolose le novità e chi nota che costringeranno gli automobilisti a maggiore attenzione. Certo è che i due incroci sono assai trafficati durante tutte le ore del giorno, sia perché sono ubicati in zone ad alta intensità abitativa, sia perché caratterizzate da molte attività commerciale. Tra l'altro in via Bernucci transitano anche veicoli pesanti per raggiungere la Baxi e all'altezza dell'incrocio con le vie Gaidon e via Monte Asolone, dalle quali non si scorge appieno il traffico di viale Venezia, quando il semaforo è rimasto bloccato a causa di un guasto per diversi giorni i disagi sono stati consistenti: si è verificato anche un incidente stradale. Il restringimento delle corsie impedisce il parcheggio a lato strada vicino ai marciapiedi, vietatissimo ma praticato ampiamente fino al recente passato. Chi intende trasgredire ora deve salire in pieno proprio sullo spazio riservato ai pedoni, in particolare al confine tra Bassano e la frazione di San Giuseppe di Cassola. Purtroppo diversi automobilisti non certo educati faticano a cercare altre soluzioni per il posteggio affrontando qualche metro in più a piedi per raggiungere le attività commerciali che danno su viale Venezia. La polizia locale di Cassola sta monitorando l'evolversi della situazione ed eventualmente potrebbe prendere altri accorgimenti, oltre alle sanzioni pecuniarie, se le regole non verranno rispettate. •

Lucio Zonta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1