CHIUDI
CHIUDI

09.12.2018

Sta meglio il vicebrigadiere ferito da un folle

Il militare è in forza al comando della Compagnia di Bassano
Il militare è in forza al comando della Compagnia di Bassano

Sta bene il carabiniere rimasto ferito nell’intervento di Cassola che venerdì pomeriggio ha richiesto l’intervento di polizia locale, militari dell’Arma e vigili del fuoco, per consentire l’applicazione di un trattamento sanitario obbligatorio a un sessantenne seguito dall’Ulss da anni. L’uomo si era barricato in casa, armato di accetta, rifiutando con violenza le richieste degli agenti di polizia locale di uscire per il già previsto ricovero all’ospedale San Bassiano. Tutti i tentativi si erano rivelati vani, non solo: si era pure arrivati a minacce da parte del cassolese fuori di sè che urlava di ferire chiunque fosse entrato e pure sè stesso. È stato chiesto l’intervento del capitano della Compagnia bassanese, Adriano Fabio Castellari, giunto con tre militari e verso le 18 si è reso necessario entrare con la forza. I vigili del fuoco hanno aperto la porta d’ingresso e abbattuto l’accesso di una stanza secondaria dove il paziente armato si era barricato dall’interno. A quel punto i carabinieri sono entrati per bloccarlo e disarmarlo. Proprio durante queste fasi concitate, il 43enne vicebrigadiere Christian Tarraran, effettivo al Comando Compagnia, ha riportato una lesione da taglio al pollice destro. Dopo essere stato medicato sul posto è stato visitato al S. Bassiano, dove i medici hanno diagnosticato una prognosi di oltre 30 giorni e deciso di inviarlo per precauzione all’ospedale di Verona Borgo Roma dove operano specialisti nelle lesioni agli arti. Ieri Tarraran è stato sottoposto a un piccolo intervento perfettamente riuscito. Dall’Arma fanno sapere che «le condizioni del militare non destano alcuna preoccupazione». •

F.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1