CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

30.03.2017

Botte in casa
alla moglie
per due anni
Condannato

Un anno di reclusione. È la pena inflitta ieri, al termine del processo con rito abbreviato, dal giudice Gerace a Karim Jelassi, 37 anni, cittadino tunisino residente a Cassola in via Pellico. L’imputato dovrà inoltre risarcire la sua ex moglie Alice, parte civile, con 3.500 euro oltre ad altri 2.500 di spese legali.

L’africano, difeso dall’avv. Tolio, era accusato dal pubblico ministero La Placa di maltrattamenti in famiglia, avvenuti fra il gennaio 2013 e il novembre 2014 a Cassola.

L’imputato ha reso alla moglie la vita impossibile, in casa. Per due anni lei era stata percossa, minacciata, offesa e umiliata in tutte le maniere, tanto da non poter uscire con le amiche, da vedersi controllare le telefonate e i messaggi, e da essere in una costante soggezione psicologica. Il marito l’ha picchiata con pugni e calci, strattonata e spintonata, tanto da farla cadere a terra. Lei nell’agosto 2014 era scappata di casa, trovando riparo da un’amica; qualche giorno dopo l’imputato l’aveva aggredita, per convincerla a tornare a casa. Jelassi l’aveva insultata con i peggiori epiteti, e l’aveva pedinata minacciandola di farle ogni sorta del male, fino a quando Alice aveva trovato il coraggio di denunciarlo ai carabinieri di Romano facendo scattare le indagini e poi dando il la al processo.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il Bassanese sta perdendo importanza nelle dinamiche economiche e sociali del Veneto? In quali settori sono necessari gli interventi più urgenti?
ok