CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

08.11.2017

È un giovane di Rossano
il morto sotto il treno
Il papà ha dato l’allarme

Gli accertamenti sul luogo della tragedia, a San Zeno di CassolaUn convoglio sulla linea Bassano-Venezia
Gli accertamenti sul luogo della tragedia, a San Zeno di CassolaUn convoglio sulla linea Bassano-Venezia

Ha 27 anni ed è di Rossano il giovane trovato decapitato a fianco dei binari della ferrovia che attraversa San Zeno di Cassola. Per gli investigatori è stato un tragico gesto. L’identificazione è stata fatta grazie al papà della vittima. Lunedì sera si è rivolto prima ai carabinieri della stazione di Rosà e poi alla polfer di Castelfranco non vedendo più rincasare il figlio.

«Da quando era tornato dal cammino di Santiago di Compostela era cambiato - raccontano alcuni parenti -, era più assente e meno partecipe delle cose che gli accadevano accanto, ma di certo non aveva dato segni di un malessere profondo».

Eppure, secondo quanto ricostruito dai carabinieri e dalla polizia ferroviaria di Castelfranco, quest’ultima titolare delle indagini avviate lunedì, sembra che il ragazzo si sia allontanato da casa nella notte e che abbia raggiunto Cassola in bicicletta, vestito solo di una tuta, portando con se un ombrello. Non ha lasciato alcun biglietto di addio e in tasca aveva solo una busta rossa con del denaro, chiaramente destinato a lui. Forse il compenso di un lavoro appena terminato. I famigliari lo avevano visto nella serata di domenica, poi più nulla. Evidentemente il mattino seguente nessuno si è preoccupato, quando ha notato che in casa non c’era: forse i genitori hanno pensato che fosse uscito di buonora per andare al lavoro o da qualche altra parte.

Da qualche tempo il 27enne era impiegato in una cooperativa sociale che opera nel Vicentino. Sembrava che il suo lavoro gli piacesse. Era un giovane tranquillo, benvoluto ed educato con tutti. Non è ancora chiaro cosa lo abbia spinto al gesto estremo.

Il corpo è stato notato sui binari verso le 8 di lunedì mattina dal macchinista del treno diretto verso Bassano. Era buio quando il rossanese è stato investito da un convoglio diretto verso Castelfranco: con tutta probabilità il macchinista non si è accorto di nulla. Non poteva. La zona non è particolarmente illuminata. Stando alla ricostruzione della polfer, il giovane si è adagiato sui binari con il corpo perpendicolare alle rotaie e ha aspettato il passaggio del convoglio.

Le indagini sono partite immediatamente. Sono state diramate informative agli organo di pubblica sicurezza di tutto il Veneto e nel frattempo con l’aiuto della polizia locale di Cassola, del commissariato e dei carabinieri sono state effettuate tutte le verifiche in ambito locale per tentare di identificare il cadavere ritrovato sui binari, rimasto senza un nome per oltre 24 ore.

Nella tarda serata di lunedì, poi, il padre si è appunto presentato nella stazione dei carabinieri rosatesi e alla polfer di Castelfranco per segnalare la scomparsa del figlio e sporgere denuncia. Il dubbio che fosse il giovane trovato sui binari agli agenti è venuto immediatamente. Sono partite tutte le verifiche del caso e ieri mattina il cerchio si è chiuso: era il ragazzo di Rossano.

La polizia ha chiesto al padre di recarsi all’obitorio del San Bassiano per il riconoscimento ma l’uomo non se l’è sentita di vedere il corpo del figlio e così al suo posto lo hanno fatto alcuni parenti stretti. Gli accertamenti sono proseguiti anche ieri ed è emerso che nella tragedia non ci sono responsabilità di terzi.

La data dei funerali è ancora da fissare.

Francesca Cavedagna
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1