CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

02.01.2018

Capodanno per tremila Piazza Libertà gremita Affari per i locali aperti

La folla che ha festeggiato il Capodanno in piazza Libertà a Bassano FOTOSERVIZIO  CECCON
La folla che ha festeggiato il Capodanno in piazza Libertà a Bassano FOTOSERVIZIO CECCON

Francesca Cavedagna Affluenza delle grandi occasioni in centro a Bassano per festeggiare il 2018, con oltre tremila persone che hanno affollato piazza Libertà e i tanti locali aperti fino alle ore piccole. Il sindaco Poletto: «Mai visto un Capodanno così festoso e sereno. Segnali di ripresa positivi ci danno speranza per il futuro, ma continuiamo a pensare a chi ha bisogno di aiuto». Già dalle 22 dell’ultima sera del 2017 le vie principali si sono affollate di famiglie, coppie e giovani che hanno scelto di chiudere il vecchio anno con il programma organizzato dall’amministrazione comunale, insieme agli instancabili e rodatissimi volontari della Pro Bassano, guidati dal presidente Renzo Stevan. Sul palco allestito al centro della piazza del municipio la musica della “Novaluna Party Band”, quintetto di giovani talenti nostrani specializzati nei successi pop e dance degli anni ’90 e 2000, ha dettato il ritmo della festa dalle 23 fino alle 2, con un repertorio che ha fatto ballare chiunque, accontentando i gusti musicali di tutte le età. Non è mancata l’esplosione di qualche petardo, ma la polizia municipale, che con pattuglie speciali dalle 21 alle 3 di notte ha presidiato la città controllando che tutto filasse liscio insieme alle altre forse dell’ordine, si è dimostrata ragionevolmente indulgente perché non sono stati segnalati fenomeni pericolosi. Come da tradizione il sindaco Riccardo Poletto ha accolto il 2018 sul palco, con il classico discorso di auguri: «Questo nuovo millennio sembra nato ieri, invece siamo già qui a festeggiare la sua maggiore età - ha esordito il primo cittadino - affrontiamo le nuove sfide del nuovo anno con ottimismo e grande senso di responsabilità, senza rancori per il passato». Tra i buoni propositi, quello di dare sempre maggiore attenzione alle famiglie e al settore sociale. «Quello che ci aspetta è l’ultimo anno completo di Amministrazione - spiega Poletto - per questo vorremmo raggiungere la maggior parte dei punti che ci eravamo prefissati sul programma, entro il prossimo dicembre». «Ci sono lievi ma costanti segnali di ripresa - conclude il sindaco - la crisi economica sta finalmente cominciando a mollare la presa, sono molto fiducioso per il futuro. Da sindaco e cittadino però chiedo a tutti di continuare a prestare attenzione alle persone bisognose di aiuto, continuando a far crescere la solidarietà». Un merito particolare va riconosciuto anche ai sanitari del 118, anche loro presenti in piazza. Subito dopo la mezzanotte, fuochi artificiali, Poi ancora musica. Dopo le 2 le luci del palco si sono spente, ma in molti hanno scelto di continuare i festeggiamenti nei tanti locali del centro, che hanno registrato il tutto esaurito. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il Bassanese sta perdendo importanza nelle dinamiche economiche e sociali del Veneto? In quali settori sono necessari gli interventi più urgenti?
ok