CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

30.10.2017

La termocoperta
si surriscalda
Casa in fiamme

L’intervento dei pompieri nell’abitazione colpita dall’incendio FOTO VIGILI DEL FUOCO
L’intervento dei pompieri nell’abitazione colpita dall’incendio FOTO VIGILI DEL FUOCO

Ha rischiato la vita per una termocoperta. Terribile incendio ieri mattina a Gallio, in una casa di contrada Zebbo. Erano circa le 8.15 quando un uomo che vive solo, Luigi Feder di 65 anni, si è svegliato di soprassalto. Un forte odore di fumo aleggiava nella sua camera da letto, al primo piano della sua abitazione.

Feder ci ha messo un attimo a capire cosa stava accadendo: il fumo si stava sprigionando proprio dalla termocoperta che usa per tenersi al caldo nelle notti invernali, probabilmente a causa di un cortocircuito. L’uomo ha pensato subito a mettersi in salvo e a chiamare i vigili del fuoco. È uscito dalla sua stanza proprio mentre le fiamme cominciavano a propagarsi rapidamente. Dalla termocoperta, il fuoco ci ha infatti messo un attimo ad aggredire anche le altre coperte che Feder aveva sul letto. In pochi attimi, l’intera camera è stata invasa dalle fiamme e da una densa coltre di fumo e non è più stato possibile spegnerle.

I pompieri del distaccamento di Asiago sono rapidamente giunti sul posto con due automezzi. Per prima cosa, indossando anche gli autorespiratori per proteggersi, hanno provveduto a circoscrivere l’incendio. Il pericolo era infatti che le fiamme si propagassero all’intera abitazione, che si sviluppa su due piani. Nonostante il fuoco non abbia invaso il piano terra, i danni alla casa sono comunque ingenti. Quasi tutta la mobilia presente nella stanza da letto, infatti, è stata divorata dalle fiamme. Non mancano i danni agli infissi e ai muri, completamente anneriti dal fumo. Pure un bagno è rimasto parzialmente danneggiato. I vigili del fuoco hanno lavorato per circa due ore. Una volta spente le fiamme, infatti, si è reso necessario mettere in sicurezza la casa. L’uomo questa notte ha quindi dormito al piano terra, considerato che la camera e il bagno del piano superiore attualmente sono inutilizzabili. Ieri un elettricista è comunque intervenuto per mettere in sicurezza i contatti elettrici.

Oggi, inoltre, il sindaco di Gallio, Emanuele Munari, spedirà in via Zebbo la polizia locale in sopralluogo per valutare meglio le condizioni del primo piano e dichiararne o meno l’inagibilità, ipotesi che al momento appare probabile. Lo stesso Munari ieri è intervenuto sul posto per sincerarsi delle condizioni del concittadino.

A Feder è comunque andata bene rispetto alle due anziane di Roana che nei giorni scorsi erano rimaste ferite in un rogo nella loro abitazione. A causare l’incendio era stata una fuga di gas. Al momento di accendere i fornelli, la 90enne Cecilia Martello era stata investita da uno scoppio, che aveva mandato in frantumi i vetri dell’abitazione. Il boato era stato sentito in un raggio di circa mezzo chilometro. Intervenuti sul posto, i soccorsi avevano trasportato la novantenne al pronto soccorso per curare delle bruciature, assieme alla sorella Maria di 94 anni che vive con lei e che a causa della detonazione era sotto choc.

Enrico Saretta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1