CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

11.04.2018

Frana sul Brenta
Droni della Regione
per il monitoraggio

L'enorme frana di massi in Valbrenta
L'enorme frana di massi in Valbrenta

CISMON/ENEGO. Anche una delegazione tecnica della Difesa del Suolo e del Genio Civile regionale era presente oggi a Cismon del Grappa, ai piedi della frana, in sinistra Brenta e successivamente a Enego. «Dai rilievi fatti, abbiamo potuto constatare che non c’è un preoccupante problema idraulico, sebbene in presenza della strozzatura dell’alveo creata dalla frana», a dirlo è l'assessore Gianpaolo Bottacin.

«Nel corso del sopralluogo - aggiunge - i nostri tecnici hanno peraltro preso atto che la frana sembra ancora attiva, assistendo a piccoli scoscendimenti ancora in corso. Per questo è stato consigliato al Sindaco di chiudere la stradina che porta al piede della frana e di emettere una ordinanza di divieto di transito».

«Per quanto riguarda la frana sul lato del Comune di Enego - conclude Bottacin - si è invece potuto riscontrare che, a causa della particolare composizione geologica della zona, formata da dolomia e calcari di due differenti tipologie sovrapposti alla base stessa, risultano evidenti linee di frattura. Per questo motivo proseguiremo i rilievi anche con appositi droni».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1