CHIUDI
CHIUDI

14.12.2018

«Sotto l’albero la nostra nuova casa»

Un momento della cerimonia di inaugurazione degli alloggi popolari in via Mantegna.  FOTO TROGULa benedizione dei nuovi alloggi da parte di don Davide.  FOTO TROGU
Un momento della cerimonia di inaugurazione degli alloggi popolari in via Mantegna. FOTO TROGULa benedizione dei nuovi alloggi da parte di don Davide. FOTO TROGU

«È un bellissimo regalo di Natale. Verrebbe voglia di gridarlo a tutti. Siamo veramente felici». Cinzia Righetto di Arzignano è una delle assegnatarie, con la sua famiglia di tre persone, dei 4 alloggi di edilizia popolare in via Mantegna che il Comune ha ottenuto grazie ad un accordo sottoscritto nel 2004 con la ditta Giuma nell’ambito della variante 4 al Piano degli Interventi. La firma tra le parti dell’atto per la cessione gratuita degli appartamenti all’Amministrazione è di un paio di mesi fa. E in questi giorni c’è stata la visita agli alloggi e la cerimonia di consegna, alla presenza delle autorità locali, alle quattro famiglie in graduatoria che potranno entrare come da contratto dall’1 gennaio. «Siamo in attesa da 7 anni - continua Cinzia Righetto - si fa fatica ad arrivare a fine mese con due figli e un affitto da oltre 400 euro. Adesso posso tirare un sospiro di sollievo». «È da anni che sono in graduatoria ma valeva la pena aspettare - dice Albertina Danese -. Siamo anche un po’ emozionati. La casa è veramente bella. Anche per noi i 450 euro che paghiamo di affitto sono tanti». «Non mi sembra vero - le fa eco Annamaria Marana -. Davvero questo è un bellissimo regalo di Natale». Gli alloggi, tra i 60 e 70 metri quadrati, due i bicamere, sono di classe energetica A2, con riscaldamento a pavimento e tre garage annessi. L’affitto si aggira tra i 40 e i 130 euro a seconda di diversi parametri. «Le famiglie assegnatarie sono tutte di Arzignano e di nazionalità italiana - spiega l’assessore al sociale Alessia Bevilacqua - perché con i punteggi in graduatoria Erp abbiamo dato priorità alla residenza. Questi alloggi sono il frutto della programmazione di risorse ma anche di tempi, visto che l’accordo risale al 2014. Abbiamo sempre cercato di dare una risposta alle famiglie, perché casa significa sicurezza e nuova autonomia». Con l’ultimo bando la nuova graduatoria per gli alloggi di edilizia popolare, in fase di approvazione, conta 78 domande ammesse. «Ma una decina stanno ricevendo risposta e quindi si ridurranno a 68 - precisa Bevilacqua -. Tre anni fa erano 90. In questi 10 anni di amministrazione abbiamo assegnato 47 appartamenti, 24 del Comune e 23 dell’Ater». E altri cinque saranno consegnati nella primavera del 2019. «Li stiamo ristrutturando - continua l’assessore al sociale -. Nel 2015 abbiamo ottenuto 180 mila euro di contributo da Stato e Regione, il Comune ne ha aggiunti 120 mila per un totale di 300 mila destinato alle manutenzioni. Imminente un incontro con l’Ater per la progettazione definitiva dei 12 nuovi alloggi che saranno costruiti a Tezze di Arzignano». Un patrimonio complessivo di appartamenti Erp che con i 4 di via Mantegna oggi ne conta 170: 53 di proprietà comunale e altri 117 dell’Ater di Vicenza. «In questi anni abbiamo consegnato 24 alloggi comunali - aggiunge il sindaco Giorgio Gentilin - e tra questi e quelli dell’Ater il 77% è andato a famiglie italiane. Questo è un momento importante, c’è sempre molta attenzione verso le famiglie. Tra l’altro qui a breve partiranno i lavori della nuova pista ciclopedonale e del sottopasso, al via a inizio 2019 nella lottizzazione Giuma, che si collegherà alle esistenti e consentirà di arrivare fino in centro città». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Luisa Nicoli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1