Questo sito web utilizza i cookie anche di profilazione al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Informazioni
domenica, 19 novembre 2017

Stazionario
il ciclista
investito
da un’auto

Sono ancora stazionarie le condizioni del giovane ciclista bangladese che l’altra sera è stato investio all’incrocio tra la provinciale Valchiampo e via Segala, alle porte della zona industriale di Zermeghedo. Il diciannovenne Akon Nouro, che nella stessa serata è stato trasportato d’urgenza al San Bortolo di Vicenza, stava percorrendo la strada a bordo della sua bici quando, per cause ancora in corso di accertamento da parte dei carabinieri del maggiore Giovanni Blasutig della Compagnia di Valdagno, è stato centrato e sbalzato di sella dalla una Bmw 520 proveniente da via Segale e guidata da E.S., 39 anni, residente a Chiampo. Il ferito, che stava pedalando nella direzione di Arzignano, non è stato subito identificato. In base alle successive verifiche, risulta essere domiciliato a Montebello, ospite di connazionali, anche se la residenza è a Vinco, in provincia di Reggio Calabria. Attualmente si trova ancora ricoverato al reparto di neurochirurgia del San Bortolo dove è giunto dal pronto soccorso del Cazzavillan di Arzignano. Le sue condizioni sono ancora gravi e la prognosi è riservata, ma non corre pericolo di vita. M.G.