CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

13.05.2017

Droga in azienda
e raffica di cessioni
Inflitti quasi 3 anni

Gazmir Moku, 43 anni
Gazmir Moku, 43 anni

Lo avevano fermato subito dopo che aveva ceduto una dose di droga ad un consumatore. Fra casa e fabbrica (in un armadietto) nascondeva una ventina di grammi di stupefacente, ma soprattutto il pubblico ministero Parolin gli contestava una raffica di cessioni di cocaina in tutto l’Ovest Vicentino, fra Arzignano, Chiampo, Montorso, Montebello e Zermeghedo. Il giudice Gerace, al termine del processo con rito abbreviato, ha condannato l’operaio di origini albanesi Gazmir Moku, 42 anni, detto “Gazi” o “Tyson” per il fisico imponente, residente a Montorso in via Cristofari. Per lui 2 anni e 8 mesi di reclusione e 6 mila euro di multa.

Le manette per l’imputato, difeso dall’avv. Davide Osti, erano scattate il 7 dicembre scorso. Era controllato da qualche tempo perchè ritenuto al centro di un mercato di cocaina; l’imputazione fa riferimento a episodi di spaccio fin dagli ultimi mesi del 2014. Quella sera di dicembre, finito il turno - Moku lavora come operaio in una conceria di Arzignano - si era incontrato con un cliente. Dopo la cessione, erano intervenuti i carabinieri. Nell’armadietto in ditta, oltre a qualche grammo di “neve”, anche 20 mila euro in contanti, che erano stati sequestrati perchè ritenuti proventi dello spaccio; ieri il giudice ha ordinato la confisca. E ancora c’erano un bilancino di precisione e altro materiale per confezionare le dosi. Dalle indagini è emerso che da lui si rifornivano una quindicina di consumatori.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1