CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

14.02.2018

I giovani della frazione campioni di solidarietà

Una delle iniziative promosse dal Gruppo giovani di Restena. NICOLI
Una delle iniziative promosse dal Gruppo giovani di Restena. NICOLI

Quasi 17 mila euro in beneficenza con la “Camminata per la vita”, altri 1.300 grazie al “Memorial Mattia Furlato” e 600 euro donati alle scuole con i mercatini di Natale, la Xmas Run e il concorso “Un Natale a colori”. È il grande cuore del “Gruppo Giovani Restena”, frazione di Arzignano che conta circa 800/900 residenti, dove dal 2016 una decina di persone, età media 40 anni, con il supporto della comunità e della parrocchia, ha dato vita all’associazione per animare il territorio e promuovere iniziative in particolare all’insegna della solidarietà. Eventi che già venivano proposti dai giovani al territorio ma che da un paio d’anni sono stati istituzionalizzati grazie alla nascita della onlus. Con la “Camminata per la vita”, che ha raggiunto una media di 2000 iscritti il Gruppo Giovani Restena ha contribuito ad aiutare negli anni la Fondazione S. Bortolo, per la costruzione del reparto oncologico pediatrico dell’ospedale di Vicenza; l’Associazione Fibrosi cistica, sviluppo e ricerca, e l’Ailavis nel sostegno a malati e loro famiglie. «Quest’anno verranno raccolti fondi per l’Aisla, Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica – spiega il presidente del gruppo Salvatore Panaja – e per il 2019 stiamo valutando una novità. Abbiamo iniziato nel 2010 e abbiamo sempre trovato il sostegno della comunità». E da Restena la solidarietà del Gruppo Giovani arriva anche in Mozambico. Da due anni infatti, questo sarà il terzo, il “Memorial Mattia Furlato”, torneo di calcetto in ricordo di un giovane 16enne di Restena scomparso nel 2012 in un incidente stradale con lo scooter, finanzia il “Progetto Latte” di suor Rita Gecchele, originaria della frazione dove ancora vive la sua famiglia e da oltre vent’anni missionaria in Mozambico. Un progetto che aiuta le mamme e i loro piccoli nei primi anni di vita, garantendo il latte e l’alimentazione - conclude Salvatore Panaja. «Ringrazio il Gruppo Giovani Restena per il loro impegno in eventi con una doppia finalità – dice l’assessore al sociale Alessia Bevilacqua - da un lato rendono vivace la frazione coinvolgendo gli abitanti di Restena ma tutti gli arzignanesi e non solo; dall’altro, con il loro lavoro, aiutano associazioni impegnate nella difficile lotta a gravi malattie». «È incredibile come questa frazione riesca ad esprimere tanta solidarietà – conclude il sindaco Giorgio Gentilin - sono un esempio per tutta la cittadinanza di Arzignano». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Luisa Nicoli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1