CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

12.09.2018

Un polo logistico e un maxi arco dedicati al marmo

Il nuovo polo espositivo
Il nuovo polo espositivo

Si terrà venerdì mattina, con inizio alle 11.30, nella sede di via Torri di Confine a Gambellara, la cerimonia di inaugurazione del nuovo polo logistico Area Margraf e dell’Arcolitico di Margraf spa, l’azienda vicentina leader a livello mondiale nel settore delle lavorazioni dei marmi che ha sede principale a Chiampo e sito operativo nella zona industriale della frazione di Gambellara, ai confini con il Veronese. Oltre al presidente, Silvio Xompero, e all’amministratore delegato, Franco Masello, parteciperà all’evento la senatrice trissinese Erika Stefani, ministro agli Affari regionali e alle Autonomie. Saranno, inoltre, presenti Hiroshi Okazaki, ad di Ebara, Paolo Tosti, ad di Diquigiovanni, e Piero Prati, direttore generale di Perlini Machinery. Con una superficie di oltre 160 mila metri quadri l’Area Margraf sarà il più grande showroom per l’esposizione e la distribuzione del marmo in Italia. L’Arcolitico, progettato dal designer Raffaello Galiotto, è un arco parabolico sperimentale interamente rivestito in marmo fior di pesco carnico. Alto una quindicina di metri, si trova all’interno del nuovo polo logistico Margraf, di fronte all’autostrada. «Con il tema simbolico dell’arco – così viene presentata l’opera-sfida da parte dell’azienda - si erge un portale d’ingresso verso una nuova stagione in cui la pietra, lavorata con tecnologie avanzate, può esprimere le sue molteplici potenzialità con un linguaggio formale del tutto contemporaneo». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Matteo Guarda
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1