CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

16.07.2017

Cinque feriti nello scontro
Due in gravi condizioni

La Toyota “Rav 4” sarebbe stata centrata dalla Opel ”Zafifa”. L’auto guidata da un cittadino ghanese  finita nel fosso. VIGILI DEL FUOCO
La Toyota “Rav 4” sarebbe stata centrata dalla Opel ”Zafifa”. L’auto guidata da un cittadino ghanese finita nel fosso. VIGILI DEL FUOCO

Un impatto violento, vetri rotti e segni dello scontro sull’asfalto. Un’auto nel fossato e un’altra di traverso in mezzo alla strada.

È di cinque feriti, di cui due codici rossi trasportati all’ospedale “San Bortolo” di Vicenza, il bilancio dell’incidente stradale dell’altra sera poco prima delle 23.30 sulla Provinciale 89 ad Arzignano, nel tratto di via Trissino. Lo scontro è avvenuto al km 2, in corrispondenza di una semicurva, e ha coinvolto due veicoli. Una Opel “Zafira”, condotta da A.J. 51enne di origini ghanesi, residente a Trissino, che viaggiava da Arzignano verso Trissino, si è scontrata frontalmente con una Toyota “Rav 4” alla cui guida si trovava G.C. di 53 anni residente ad Arzignano che procedeva in direzione opposta.

Nell’auto, altre tre persone: accanto al conducente la moglie, E.C. di 51 anni, e nel sedile posteriore un’altra coppia di Arzignano, un uomo di 53 anni C.L. e una donna di 51 anni D.C.T. Da una prima ricostruzione di quanto accaduto, a causare l’incidente sarebbe stata una invasione di corsia di uno dei due veicoli. Lo scontro tra le auto è stato particolarmente violento. La Zafira è finita nel fossato. La Toyota è rimasta di traverso in mezzo alla strada.

Intervenuti i vigili del fuoco di Arzignano, quattro ambulanze del Suem 118, la polizia locale di Arzignano e i carabinieri. Sono stati i pompieri i primi ad arrivare sul luogo dell’incidente e a prestare i primi soccorsi.

I vigili del fuoco hanno dovuto tagliare le lamiere della Opel per facilitare i soccorsi al conducente, che era sotto choc e lamentava un forte dolore al torace.

I cinque feriti sono stati stabilizzati sul posto, poi due sono stati accompagnati in codice giallo al “Cazzavillan” di Arzignano e gli altri tre, due codici rossi e uno giallo, sono stati invece condotti a Vicenza. Per loro si parla di politraumatismi a bacino e torace e fratture. Il ghanese, conducente dell’Opel Zafira, resta ricoverato all’ospedale di Vicenza in prognosi riservata, così come la moglie del conducente della Toyota. Non sarebbero in pericolo di vita.

Restano ricoverati con lesioni medio-gravi e una prognosi superiore ai 30 giorni anche gli altri due occupanti della Toyota.

Il conducente del veicolo invece, con una prognosi di una decina di giorni, è già stato dimesso ieri. La polizia locale sta cercando di ricostruire la dinamica dell’incidente. Dai primi rilievi sembra confermata l’ipotesi che sia stata l’Opel Zafira ad invadere la carreggiata opposta.

I vigili del fuoco hanno provveduto alla messa in sicurezza dei veicoli.

La Provinciale 89 è rimasta chiusa al traffico per quasi tre ore.

Luisa Nicoli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1