CHIUDI
CHIUDI

11.03.2019

Studenti come spazzini Quattro quintali di rifiuti

All’iniziativa “Chiampo Verde” hanno partecipato 200 studenti
All’iniziativa “Chiampo Verde” hanno partecipato 200 studenti

Settanta sacchi di immondizia, per un totale di 4 quintali. Ha avuto grande successo la lotta al rifiuto selvaggio, a Chiampo, durante la giornata ecologica messa in campo da 200 studenti della scuola di formazione professionale ontana. Ripuliti i quartieri del territorio. «L’idea è nata in concomitanza con la campagna nazionale “M’illumino di meno” - spiegano gli insegnanti -. Confrontandoci sulla consapevolezza dei temi ambientali è scaturita la proposta di coinvolgere i giovani in modo attivo. Così abbiamo pensato all’iniziativa “Chiampo verde”». La proposta ha incontrato l’appoggio dell’amministrazione comunale, che ha collaborato fornendo guanti, sacchi, ramazze e altri attrezzi. Dopo un primo incontro formativo con l’esperto Roberto Zarantonello e dopo la proiezione di filmati a tema, si è passati alla parte pratica. Gli studenti del corso di meccanica e del corso di pelletteria hanno recuperato rifiuti abbandonati. Accompagnati dai docenti hanno setacciato il quartiere della Pieve, piazza Mondelange e zona stadio, piazza Stazione e piazza Giovanni Paolo II, zona Pisani, piazza Fontana, piazza Zanella e piazza Galtellì, area biblioteca, quartiere Filanda, zona scuole medie, piazza Garzara-Molon e campo sportivo parrocchiale. Raccolti cartacce, plastica, lattine, vetro, cassette, sacchetti e anche due televisori, un amplificatore stereo, attrezzatura da giardino, indumenti e un ombrello. Il sindaco Matteo Macilotti ha voluto incontrare i giovani all’opera. «Dobbiamo ringraziare - ha detto - tutti questi ragazzi che si danno da fare concretamente per il decoro del proprio paese». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1