CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

12.12.2017

Mostra dei “corgnoi” Consegnati i premi ai migliori produttori

Giacomo Trevisan. PIEROPAN
Giacomo Trevisan. PIEROPAN

Matteo Pieropan Bilancio positivo per la tradizionale festa dei “corgnoi” di Crespadoro, giunta alla 37ª edizione. Il mercato del prodotto un tempo si svolgeva il secondo giovedì di dicembre e nel 1979 la pro loco decise di dedicarvi un giorno intero di festa per valorizzarlo. Una tradizione che ogni anno attira in paese molti valligiani. Molti gli stand allestiti nella piazza a festa con gli alberelli addobbati dai bimbi delle scuole. Fin dal mattino stand con prodotti locali, e ricco programma con la musica live de “La banda del Genesio” e il concerto in chiesa del coro polifonico San Biagio di Francesco Grigolo. Per quanto riguarda la gara della mostra dei corgnoi, la giuria ha scelto i migliori tra residenti e non residenti. Con il primo cittadino Emanuela Dal Cengio e i rappresentanti della pro loco, alla premiazione erano presenti i sindaci della Valle, le autorità dell’Arma quali il comandante provinciale colonnello Alberto Santini, il maggiore Giovanni Blasutig della compagnia di Valdagno, il maresciallo della stazione di Crespadoro Francesco Governo, e il commissario della polizia intercomunale di Arzignano, Antonio Berto. Il primo classificato tra i non residenti è stato Angelo Fanton, seguito da Arnaldo Portinari e Silvano Rigo. Il primo classificato dei residenti è stato invece Luca Bittarello. Secondo posto per Gianni Tibaldo, seguito da Giacomo Trevisan, quest’ultimo campione di appena dieci anni che ama andare a corgnoi assieme al nonno. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1