CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

10.12.2017

Marcia di Natale Trecento fiaccole accese per la pace

Alcuni fedeli radunati davanti alla statua della Madonna. PIEROPAN
Alcuni fedeli radunati davanti alla statua della Madonna. PIEROPAN

Matteo Pieropan Trecento fiaccole si sono unite per la fiaccolata della pace lungo le colline del territorio, in un percorso tra contrade e scorci suggestivi. La manifestazione, giunta alla 18ª edizione, è stata organizzata da pro loco, Comune, protezione civile e gruppo alpini, comitati di quartiere, Sogit, parrocchia e Comunità francescana della Pieve. Nonostante la giornata non fosse delle migliori, con un cielo plumbeo, tante sono state le famiglie con i bambini e i giovani del paese, ben disposti a qualche sacrificio per un pomeriggio di condivisione per la pace. Presente all’iniziativa anche il sindaco Matteo Macilotti che ha ringraziato i tanti intervenuti e quanti si sono prodigati per la riuscita dell’evento. La fiaccolata della pace è nata nel 2000 da un gruppo di volontari, per offrire alla comunità un momento di condivisione nell’anno giubilare. Da allora si sono succedute le varie edizioni in un crescendo di adesioni. In località Gerola sono state accese le fiaccole. Suggestivo lo spettacolo con le centinaia di flambeaux, ben visibili anche dal fondovalle, che avanzavano lungo le zone collinari in un percorso di circa 8 chilometri. Al santuario della Pieve, un momento di preghiera davanti alla statua della Madonna Incoronata. «È bello avere condiviso questa giornata insieme, con un grande senso di appartenenze alla Comunità e una speranza di pace», ha commentato don Carlo Sandonà, prima della benedizione. Il gruppo ha raggiunto poi piazza Zanella dove il sindaco con il conto alla rovescia ha acceso l’originale albero di Natale realizzato dagli Alpini utilizzando la colonna corinzia. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1