CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

06.11.2018

La ciclabile scende a valle Lavori al via in primavera

Uno dei punti in cui passerà la nuova pista ciclabile.  PIEROPAN
Uno dei punti in cui passerà la nuova pista ciclabile. PIEROPAN

Con 800 mila euro San Pietro Mussolino completa la pista ciclabile su tutto il proprio territorio. Ad annunciarlo è il sindaco Gabriele Tasso, spiegando che si tratta della più grande opera pubblica degli ultimi 15 anni. L’intervento traccerà il paese collegandolo da un confine all’altro. A gennaio si andrà in gara d’appalto e i lavori potranno partire già dalla prossima primavera. Sei mesi la durata prevista per il grande cantiere, con un importo di 800 mila euro, di cui 640 mila finanziati dalla Regione e il rimanente coperto con fondi propri. La ciclabile rientra nel progetto di ampio respiro che riguarda tutti i Comuni della Valchiampo per dare una ciclopedonale al territorio con spesa totale di 2 milioni (da Ferrazza di Crespadori ad Arzignano). Attualmente sul territorio comunale di San Pietro Mussolino esistono due tratti. Uno che partendo da sud, a circa cento metri dal confine con Chiampo, costeggia l’argine del torrente fino ad una passerella che conduce sul lato opposto. La nuova pista inizierà da qui correndo parallela all’argine fino a raggiungere via Lore. Un altro tratto di pista esistente, invece, porta al ponte di San Pietro vecchio, in località Massanghella. Il cantiere proseguirà anche da questo punto, sempre in destra orografica, fino al ponte dei Ghiri, dove è prevista una passerella che porta nel territorio di Altissimo. Si unirà così tutto il tratto ricadente nel territorio di San Pietro Mussolino, da nord a sud. «Tengo a precisare che la pista potrà essere percorribile dai mezzi di soccorso in caso di emergenza, oppure dalle auto in caso di strade bloccate in via eccezionale – spiega il sindaco Gabriele Tasso-. Quindi l’opera avrà un’importanza strategica come via alternativa in casi di emergenza». Le caratteristiche tecniche e costruttive rispecchiano quelle già esistenti, con larghezza di circa 3 metri, pendenza inferiore al 5%, parapetti in acciaio, illuminazione a led, ma anche muretti in sasso per mantenere gli elementi tipici della zona. Saranno eseguite anche opere di consolidamento di argini e scarpate, migliorando anche la funzionalità idraulica del torrente. Inoltre si andrà a pavimentare la passerella sul torrente e sarà rifatto il parapetto. «L’amministrazione comunale ha deciso di investire in quest’opera perché porterà notevoli benefici alla collettività- ha dichiarato l’assessore ai lavori pubblici e vice sindaco Adriano Bacco- da un punto di vista della mobilità e della sicurezza stradale. Inoltre porterà molte persone a conoscere le nostre attività e il territorio, sviluppando una forma di turismo locale. Diventerà uno spazio di relazione per i cittadini». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Matteo Pieropan
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1