CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

20.04.2017

Fiamme all’anagrafe
Il sindaco pompiere
ricorre all’estintore

I pompieri in municipio
I pompieri in municipio

Incendio nella notte in municipio a San Pietro Mussolino, fortunatamente senza conseguenze gravi. Erano circa le 22 di martedì quando, per ragioni ancora da chiarire, sono partite delle fiamme dal piano terra, nel vano davanti all’ufficio anagrafe. Dalle prime ricostruzioni sembrerebbe essersi trattato del corto circuito di un neon dei locali del corridoio. Da una delle plafoniere che contengono i corpi illuminanti, si sono sprigionate scintille e un fumo intenso, che in breve tempo ha invaso tutti gli ambienti.

In quel momento nel palazzo municipale si trovava il sindaco Gabriele Tasso, con un assessore, un consigliere e i rappresentanti di un’associazione per un incontro serale. «Avevamo appena finito la riunione in sala giunta - racconta il sindaco – ma uscendo dalla stanza abbiamo avvertito subito uno strano odore. Ci siamo portati al primo piano per capire da dove partisse. In quel momento è anche mancata l’energia elettrica. Ci siamo fatti strada con le luci dei telefonini, e siamo scesi al pian terreno. Qui il fumo era acre e si vedevano delle fiamme uscire dal neon».

Gabriele Tasso non ha esitato ad imbracciare l’estintore, mentre gli altri aprivano le finestre. Sono intervenuti i Vigili del fuoco di Arzignano che hanno messo in sicurezza la linea elettrica. Ieri mattina l’ufficio anagrafe è stato ripristinato e nelle prossime ore sarà cambiato il corpo illuminante del corridoio. I danni sono limitati a qualche centinaio di euro.

Matteo Pieropan
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1