CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

08.11.2017

Avvistamenti di cinghiali
«Tenuti sotto controllo»

Un esemplare di cinghiale presente anche a Chiampo. PIEROPAN
Un esemplare di cinghiale presente anche a Chiampo. PIEROPAN

Arrivano i cinghiali sulle colline di Chiampo. Vivono in gruppo nei boschi dei Mistrorighi e si avvicinano alle case. Una famiglia di questi esemplari è stata avvistata ai Pardince, contrada del quartiere ad appena quattro chilometri dal centro. Alcuni residenti hanno visto alcuni esemplari tra i prati e le contrade della zona. Secondo gli abitanti non sarebbe la prima volta, e l’episodio non sarebbe nuovo. I cinghiali si stanno avvicinando ai centri abitati, anche se per ora non stanno procurando dei danni.

«Sono al corrente della cosa – spiega il sindaco Matteo Macilotti – ma per ora si tratta soltanto di avvistamenti. Non abbiamo ricevuto segnalazioni di danni alle coltivazioni o sui terreni. Non sono state rinvenute per ora zone dove ci sia traccia di terreni distrutti o compromessi dal loro passaggio. vedremo in seguito se il fenomeno avrà un’espansione».

Il cinghiale è un animale selvatico con capace di riprodursi velocemente. Ogni femmina può partorire fino a 6 cuccioli alla volta, per due volte l’anno, e si ciba di ghiande, castagne, carcasse di animali. Cibo che l’animale può trovare e procacciarsi facilmente sulle colline di Chiampo, ricche ancora di castagni e roverelle, oltre che di fauna di vario tipo.

«Per ora il fenomeno è contenuto e non abbiamo elementi per prendere provvedimenti – continua il primo cittadino-. Possiamo dire che la presenza di questi animali selvatici va di pari passo con i cambiamenti della natura e dell’ambiente, per cui non è infrequente vederli nei boschi». Animale nuovo alle colline chiampesi, potrebbe trovare un predatore nel lupo, anch’esso nuova presenza in alta Valchiampo.

Per quanto concerne il pericolo legato a probabili incontri non desiderati, potrebbe verificarsi nel caso in cui una mamma si trovasse nelle circostanze di proteggere i propri cuccioli. in questo caso potrebbero diventare aggressive.

Matteo Pieropan
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1