CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

10.03.2018

Aspirina e visite Ora in farmacia si può prenotare

Dal 1° marzo in farmacia si prenotano le visite specialistiche. ARCHIVIO
Dal 1° marzo in farmacia si prenotano le visite specialistiche. ARCHIVIO

La visita specialistica in ospedale? Ora si prenota in farmacia. Dal 1° marzo è operativo anche nel distretto Ovest dell’Ulss 8 Berica, ex Ulss 5, il servizio “Farmacup” per prenotare visite ed esami specialistici non solo negli sportelli ospedalieri o al call center ma anche nelle farmacie. Un servizio di prossimità rivolto in particolare alle fasce più deboli di utenti e che trasforma le farmacie sempre più in un presidio socio-sanitario dell’Ulss. L’adesione all’iniziativa è volontaria e nell’Ovest Vicentino sono già 36 su 50 le farmacie che hanno attivato il servizio, con altre destinate ad aggiungersi in tempi brevi. Per gli utenti il “Farmacup” è gratuito. Si tratta infatti di un accordo sottoscritto dalla Regione con Federfarma, sostenuto con finanziamento regionale di 2 milioni di euro per i primi 12 mesi, di cui 77mila per il Distretto Ovest Vicentino e 130mila per l’Est, dove il servizio è partito a novembre 2017. «L’Ulss 8 Berica è stata tra le prime aziende socio-sanitarie regionali a dare piena concretezza all’accordo con Federfarma - spiega il dg Giovanni Pavesi - e la prima ad avere la copertura totale sul territorio di competenza. Così riusciamo a far risparmiare agli utenti tempo e soldi per gli spostamenti, anche perché per molte persone, soprattutto tra gli anziani, è preferibile contare sull’assistenza di una persona fisica di fronte a sé». Le farmacie aderenti sono collegate in via telematica al Cup e possono raccogliere prenotazioni ma anche annullamenti o modifiche di visite già fissate. «Il personale è stato formato ed è previsto un altro aggiornamento a Lonigo», conclude Pavesi. «L’accordo dimostra il nostro impegno di lavorare in sinergia con tutti i protagonisti del sistema sanitario pubblico - dice la presidente di Federmarma Vicenza dott.ssa Marina Milan - e ci consente di essere utili ai cittadini, dando ulteriore concretezza al concetto di “farmacia dei servizi” sul quale abbiamo investito molto. Per il cittadino significa andare alla farmacia sotto casa, dove ha un rapporto di fiducia, con la prescrizione della visita medica specialistica e prenotarla. In caso di visite chiuse l’utente può essere inserito nelle liste di attesa. Insomma la farmacia ha la stessa operatività del Cup». Il Cup dell’Ulss 8 berica gestisce circa 600mila prenotazioni l’anno, oltre 30mila disdette e domande di variazioni di data, il 66% tramite gli sportelli. Per il Distretto Ovest si parla di 156mila prestazioni annue allo sportello e 84mila prenotazioni telefoniche. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Luisa Nicoli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1