CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

30.08.2018

Tetto rimesso a nuovo Sistemata la “Marconi”

Il centro di Alonte. Lavori conclusi alla scuola elementare.  ARCHIVIO
Il centro di Alonte. Lavori conclusi alla scuola elementare. ARCHIVIO

Durante il periodo estivo, alla scuola elementare “Guglielmo Marconi” di Alonte sono stati compiuti degli importanti lavori di manutenzione straordinaria. «A seguito di un’indagine disposta per la “verifica degli elementi non strutturali” sono state rilevate delle infiltrazioni alle quali era necessario porre rimedio con urgenza – spiega il sindaco di Alonte Leonardo Adami -. Abbiamo investito 50 mila euro per rifare completamente il tetto e sistemare la pavimentazione del marciapiede di entrata alla scuola. Questo intervento completa quello realizzato l’anno scorso con il rifacimento degli infissi. In quel caso, abbiamo goduto di un intervento regionale per 40 mila euro; quest’ultima spesa è stata invece sostenuta interamente dalle casse del Comune». A proposito di accesso ai finanziamenti, Adami pensa ancora con rammarico all’occasione persa qualche mese fa, quando il Comune non ha potuto accedere al bando per la costruzione di una nuova scuola materna. «Il piano di finanziamento – conferma il sindaco – era stato lanciato a livello nazionale e affidato in gestione alla Regione. Il capitolato redatto a Venezia consentiva di partecipare alla gara anche presentando un semplice progetto preliminare. Così abbiamo fatto, ottenendo in prima istanza l’assegnazione della bella cifra di un milione e 800 mila euro, sufficiente per rinnovare completamente la scuola esistente. Purtroppo, il bando ha stabilito un termine di sei mesi per presentare il progetto definitivo e questo lasso di tempo si è rivelato insufficiente per poter preparare un piano così complesso». Questo treno è ormai passato ma il sindaco di Alonte confida nel futuro. «Vedo che da parte governativa c’è molta attenzione per la sicurezza degli edifici scolastici e sono sicuro che prima o poi troveremo l’occasione buona per ottenere i fondi necessari. A questo proposito è però necessario ragionare bene sui numeri e capire se a un investimento così oneroso corrisponde un adeguato utilizzo da parte degli utenti. Oggi la nostra scuola per l’infanzia ha due sezioni e accoglie circa 40 bambini; per contro, l’istruzione primaria è un aspetto fondamentale nella vita di un comune». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

L.Z.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1