CHIUDI
CHIUDI

19.02.2019

Rivoluzione parchi Il Comune si orienta sui giochi inclusivi

Alcune giostrine in un parco. Saranno rinnovate a breve. ZORDAN
Alcune giostrine in un parco. Saranno rinnovate a breve. ZORDAN

Nuove giostre in vista per i parchi di Longare. Il Comune, pescando nel corposo avanzo di bilancio, ha deciso di investire circa 40 mila euro per riammodernare le aree giochi. E nella scelta delle nuove giostrine da destinare ai parchi è stata rivolta una particolare attenzione ai ragazzi con difficoltà motorie o affetti da disabilità selezionando giochi inclusivi, più costosi (alcuni articoli si aggirano sugli 8 mila euro ciascuno) ma adatti ad una platea più vasta di utilizzatori. Gli uffici hanno provveduto ad un monitoraggio delle giostrine e quelle ormai giunte a fine carriera saranno sostituite, in altri casi si tratterà di aggiungere ulteriori giochi. Particolare attenzione sarà riservata alle aree giochi più frequentate, è il caso di quella di piazza Monsignor Caneus di Costozza, e quella di via VII Reggimento degli Alpini a Lumignano. Tra i giochi in arrivo non mancheranno altalene e torrette con scivolo ed arrampicata. Per i parchi di Costozza e Lumignano si tratterà di un completamento dell’intervento fatto nel 2017, che ha comportato una spesa di 15 mila euro. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

G.Z.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1