CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

19.10.2017

«La filiera può saltare
rischio importazioni»

Martino Cerantola
Martino Cerantola

Due emergenze aviaria in tre settimane e un settore in ginocchio. Anche la Coldiretti vicentina si interroga sui danni al settore avicolo.

«Una volta la peste aviaria si verificava una volta l’anno, ora i casi sono troppo frequenti, bisognerà pensare a nuovi protocolli e non escludo che in futuro si dovranno rinchiudere anche gli animali da cortile».

E quindi come si dovrà tutelare il settore?

Difficile trovare le cause anche per gli allevatori usano tutti i sistemi di sicurezza, ma qualcosa dovremo studiare anche perché non si tratta più di fatti sporadici.

Che danni hanno avuto le aziende?

Le cinture di prevenzione hanno di fatto bloccato gli allevamenti per almeno due mesi e i danni economici sono ingenti, anche perché in questi anni le aziende vicentine hanno investito molto e i margini di guadagno si sono abbassati.

Sul piano della prevenzione si è fatto tutto?

Penso di sì, anche se adesso presenteremo un documento unitario al ministero firmato dai referenti di Lombardia, Piemonte e Veneto.

Tempi per i rimborsi?

Non saranno lunghi, ma quello che temo è che si perda la filiera alimentare considerato che gli allevamenti resteranno chiusi per mesi. Si rischiano importazioni dall’estero.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il 17 dicembre si voterà per la fusione di Barbarano e Mossano. Sei d'accordo di creare un unico Comune?
ok