CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

11.11.2017

L’antico organo Zordan
suona per le penne nere

L’antico organo Zordan. GREGOLIN
L’antico organo Zordan. GREGOLIN

Fa parte degli organi storici firmati “Zordan” recuperati nell’ultimo quinquennio, che sono tornati a suonare grazie al sapiente restauro che ne ha evitato la fine per usura. La parrocchiale di Montegaldella, ha così riavuto il suo storico organo datato 1896, e messo al silenzio per l’ultimo ventennio, il cui restauro avvenuto pochi anni fa ha aperto una nuova stagione musicale che torna stagionalmente ogni anno con il nutrito cartellone offerto dal Festival Concertistico Internazionale degli Organi Storici” che si concluderà a dicembre, che farà tappa stasera alle 20,45 nella chiesa di Montegaldella, con un binomio musicale atipico: coro di alpini “Voci del Pasubio” diretto da Riccardo Lapo , accompagnati qui dall’organo “Zordan” suonato dal maestro Carlo Benatti. L’organo è il penultimo tassello di una serie d’importanti interventi di restauro cui è stata sottoposta la parrocchiale che sorge sulle vestigia di un antico luogo di culto, databile al periodo Longobardo, la cui consacrazione a S.Michele conserva fino ad oggi il lontano ricordo. A.G.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1