CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

14.08.2018

Baruffa per gelosia a colpi di forbice

Giorgio Zordan Una scenata di gelosia conclusasi con un colpo di forbici che ha provocato una ferita guaribile in 15 giorni. Teatro della scenata, che ha visto protagonisti un uomo di 51 anni e la sua convivente, una brasiliana di 35 anni, un appartamento al civico 22 di via Groggia ad Orgiano. Il tutto risale al pomeriggio del 8 luglio scorso. Da quanto è stato possibile ricostruire, la donna, O.C., che da tre mesi è andata a vivere con un uomo di Sarego, intorno alle 18.30 rientra a casa e, colta da un raptus di gelosia, inizia a devastare l’abitazione, prendendosela con mobili e suppellettili. Quando il convivente rientra a casa gli pare di essere capitato in un campo di battaglia. E quando chiede spiegazioni alla donna, alla quale non è bastata la sfuriata per calmarsi, scoppia un furibondo litigio nel corso del quale la 35enne impugna un paio di forbici da cucina e si avventa sul convivente sferrandogli alcuni fendenti. L’uomo fortunatamente riesce a parare i colpi con il braccio sinistro rimanendo però ferito. Fattosi medicare al pronto soccorso è stato giudicato guaribile in 15 giorni salvo complicazioni. A riportare la calma tra i due ci hanno pensato i carabinieri, intervenuti su richiesta del 51enne. L’uomo, che nutre sentimenti d’amore per la donna, ha deciso di non sporgere querela. I militari dell’Arma hanno comunque denunciato la 35enne per lesioni. Dopo l’accesa baruffa la donna, che faticava a ritrovare il lume della ragione, è stata accompagnata in una struttura psichiatrica per le cure del caso. Questo è stato uno dei tanti interventi compiuti nei giorni scorsi dalla task force dei carabinieri composta dal Nucleo Radiomobile della Compagnia di Vicenza e delle Stazioni di Barbarano Mossano, Camisano Vicentino, Longare, Noventa Vicentina e Sossano nell’ambito dell’operazione “Estate Sicura” finalizzata a prevenire la commissione di reati contro il patrimonio, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e le cosiddette “stragi del sabato sera”. Nell’ambito di controlli svolti nei luoghi di aggregazione giovanile, i militari dell’Arma hanno segnalato alla Prefettura sette persone trovate in possesso di sostanze stupefacenti per consumo personale. I carabinieri di Mossano nella zona artigianale del paese hanno sorpreso S.A., 32 anni, di nazionalità albanese, residente a Noventa Vicentina, con mezzo grammo di marijuana. I colleghi di Noventa in piazza IV Novembre hanno identificato B. D., 22enne richiedente asilo della Guinea, trovato in possesso di circa 2 grammi di marijuana. I carabinieri di Camisano in un parco pubblico di Torri di Quartesolo, hanno trovato un 13enne con 5 grammi di marijuana. La stessa sostanza stupefacente (1,3 grammi) è stata trovata in tasca da una pattuglia del Radiomobile al 18enne O. A., e al coetaneo S.B. (2,5 gr), entrambi residenti a Vicenza. M.M., 32 anni, residente a Dueville, è stato trovato in possesso di 1 gr di eroina, mentre S.A., 29 anni, tunisino senza fissa dimora, aveva addosso 5 grammi di cocaina. I controlli da parte dei carabinieri proseguiranno anche nei prossimi giorni. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Giorgio Zordan
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1