CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

31.10.2017

Soldi ai volontari
Polemica in paese
«Cifra esagerata»

Due volontari dell’Associazione nazionale carabinieri. MASSIGNAN
Due volontari dell’Associazione nazionale carabinieri. MASSIGNAN

Da qualche tempo girano per Lonigo con le loro divise rosse e blu per disciplinare il traffico, accompagnare i cortei e sorvegliare le zone sensibili del centro e della periferia. Sono in volontari dell’Associazione nazionale carabinieri (Anc) ai quali il sindaco Luca Restello ha affidato il compito di garantire una vigilanza discreta, ma assidua dell’ordine pubblico. Le modalità di compenso stabilite dalla giunta per questo servizio hanno attirato l’attenzione del consigliere comunale di minoranza Luigi Tassoni che con un comunicato critica l’entità e la giustificazione della spesa.

«La convenzione stipulata con l’Anc - afferma Tassoni nella sua nota - stabilisce la corresponsione a titolo di rimborso spese di una somma forfettaria di 25 mila 200 euro all’anno per tre anni. A questa vanno aggiunti 8 mila euro relativi agli ultimi tre mesi del 2017 per un totale di 83 mila 600 euro. È di tutta evidenza l’anomalia di tale soluzione, in forza della quale si dispone un rimborso annuo così consistente in via forfettaria, cioè a prescindere dalle spese sostenute. Siamo dunque in presenza non di rimborsi spese a favore di volontari che dovrebbero, in quanto tali, svolgere il loro servizio in maniera gratuita, ma di prestazioni di servizio pagate con un contributo forfettario».

Tassoni ha poi ricordato che in molti casi procedure di questo genere hanno innescato delle azioni giudiziarie.

Risentita la replica da parte del Consiglio esecutivo dell’Anc affidata a una lettera aperta diffusa in città. «Siamo nati nel 2015 - si legge - e siamo regolarmente iscritti in Regione tra i gruppi di volontariato. Il nostro statuto prevede che possiamo attivare con gli enti pubblici delle convenzioni ricevendo un contributo come rimborso per le spese generali. Non sono previsti stipendi o pagamenti forfettari e tutto è gestito alla luce del sole. Finora abbiamo operato per oltre 4 mila ore con 18 volontari per accompagnare l’entrata e l’uscita degli alunni delle scuole primarie del capoluogo e delle frazioni, scortare cortei religiosi e civili, prestare assistenza durante le manifestazioni, sorvegliare i parchi e aiutare chiunque in maniera discreta e gratuita. Il tutto per un costo che, se rapportato a quello di altre associazioni della zona, risulta di gran lunga inferiore rispetto a quello corrisposto dall’amministrazione comunale leonicena. Non chiediamo particolare considerazione da parte di chiunque, ma nemmeno possiamo sopportare di venire denigrati da chi dimostra di non conoscere il tipo di servizio che offriamo alla comunità». La polemica ha innescato una serie di reazioni sui social, con diverse prese di posizione sia pro che contro le affermazioni di Tassoni il quale, in un post, comunica di aver informato del fatto l’autorità giudiziaria.

Anche il sindaco Restello difende la convenzione sottoscritta. «L’associazione - chiarisce - svolge servizi molto utili per la comunità e permette allo stesso tempo agli agenti della polizia locale di concentrare gli sforzi e le energie su altre attività di controllo e prevenzione. La convenzione è regolare e comunque il Comune farà una verifica delle spese, che vanno documentate. A chi polemizza sui social dico di farsi avanti e mettersi a disposizione della comunità».

Lino Zonin
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il 17 dicembre si voterà per la fusione di Barbarano e Mossano. Sei d'accordo di creare un unico Comune?
ok