CHIUDI
CHIUDI

20.02.2019

Rotatoria dei veleni I lavori sono ripartiti

Giulia Bramezza.   L.Z.
Giulia Bramezza. L.Z.

Sono ripartiti i lavori di costruzione della rotatoria di fronte all’ospedale. Non si sono ancora fermati invece gli scambi di accuse tra Giulia Bramezza, giovane promotrice una raccolta di firme contro la realizzazione dell’opera, e il sindaco Luca Restello, convinto sostenitore della modifica viaria. Dopo le ultime affermazioni del sindaco pubblicate sul Giornale di Vicenza, Bramezza a spedito a Restello una lettera nella quale afferma: «Non ho mai strumentalizzato la mia condizione di disabilità né adesso né mai e non ho mai fatto impietosire nessuno, anzi. Gentile sindaco, mi rivolgo a lei, alla parte buona che c’è in ognuno di noi, per far presente che la mia non è una protesta sollevata in malafede e non mento sapendo di mentire quando affermo che con la costruzione della nuova rotatoria di via Circonvallazione si perderanno decine di posti auto, ciò costituisce un dato oggettivo e non è una mia invenzione. I disagi per la perdita dei posti sono veri e lo documentano le 2.400 firme raccolte sino ad oggi. Quando si interagisce con una persona si deve sempre ricordare che in quel momento si ha davanti un mondo e ognuno di noi è speciale e merita rispetto. Gentile sindaco, non sono arrabbiata con lei, sono solo dispiaciuta per come tratta le persone più deboli, quelle fragili che richiederebbero invece maggiori attenzioni e il rispetto che si deve a ogni cittadino indipendentemente da razza, nazionalità, cultura, religione e opinioni politiche». Restello replica: «L’azione della signora Bramezza nasce dal fatto di aver trovato l’accesso di casa sbarrato da un’auto parcheggiata male. Questo banale contrattempo ha fatto da pretesto per un’insensata raccolta di firme, fomentata politicamente dalla sinistra e basata su affermazioni false. A rotatoria ultimata i posti macchina persi non saranno più di dieci e, in cambio, avremo maggior sicurezza in un punto nevralgico della città. Bramezza ha ottenuto dai tecnici comunali tutti i dati che confermano il limitato impatto dell’intervento, interamente sponsorizzato da un privato. Spero che i lavori finiscano in fretta e che questa diatriba abbia fine». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

L.Z.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1