CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

12.01.2018

Rischio alluvioni Un milione di euro per pulire il Guà

L’intervento prevede anche il proseguimento della pista ciclabileOltre un milione di euro per pulire e mettere in sicurezza il letto del fiume Guà. FOTOSERVIZIO MASSIGNAN
L’intervento prevede anche il proseguimento della pista ciclabileOltre un milione di euro per pulire e mettere in sicurezza il letto del fiume Guà. FOTOSERVIZIO MASSIGNAN

 Al tempo della grande alluvione del 2010 anche il fiume Guà si rese minaccioso e solo l’azione di contenimento delle acque operata dal bacino idrico di Montebello evitò che a Lonigo si verificasse una piena disastrosa. Lo scampato pericolo di allora non diminuisce però le apprensioni per lo stato in cui si trova l’alveo del fiume, da anni invaso dal proliferare di una fitta vegetazione che ostacola il fluire delle acque. Ora sembra che i continui appelli dell’autorità cittadina per un intervento di manutenzione straordinaria siano stati finalmente accolti, come annunciato dal sindaco di Lonigo Luca Restello. «Il direttore dell’area Tutela e Sviluppo del Territorio della Regione - ha spiegato il sindaco - ci ha confermato che finalmente partiranno i lavori di conservazione delle opere di pulizia dell’alveo e di ripristino delle funzionalità idrauliche del Guà nel tratto di attraversamento della nostra città. L’intervento, di importo complessivo pari a un milione e 300 mila euro, è stato approvato. L’inizio dei lavori è fissato a breve e speriamo che entro marzo l’opera di pulizia sia ultimata». La prima tranche di interventi costerà circa 200 mila euro e riguarderà il tratto di fiume che dal ponte della Vittoria risale verso Sarego. Successivamente verrà compiuta la parte più consistente del lavoro, che impegnerà il resto della cifra stanziata con la pulizia dell’alveo seguendo il corso del fiume fino a Bagnolo. Contestualmente verrà sistemato anche l’argine per realizzare un tratto di pista ciclabile. «Il risultato raggiunto con l’assegnazione del contributo - ha aggiunto Restello - è frutto della continua azione di sollecito e di pungolo esercitata dalla nostra amministrazione. Fin dall’insediamento, infatti, non abbiamo mai rinunciato a mettere in atto tutte le iniziative che potevamo compiere al fine di arrivare alla risoluzione di una problematica destinata ad aggravarsi sempre più nel tempo». «Il rischio - ha continuato - è infatti che l’intervento di pulizia arrivi troppo tardi, qualora le avverse condizioni climatiche sottopongano il nostro fiume a un carico idrico che non sarebbe in grado di sopportare». Restello è soddisfatto per il finanziamento promesso, ma non nasconde il disappunto per le difficoltà incontrate per ottenerlo. «Ringraziamo la Regione del Veneto per questo intervento strategico - sottolinea il sindaco - ma non nascondiamo che la soddisfazione non mitiga del tutto l’amarezza provata in questi due anni in cui le risposte, continuamente invocate, tardavano ad arrivare. Ora attendiamo fiduciosi l’inizio dei lavori. Da parte nostra, continueremo a concentrarci sulla vicenda e a vigilare perché tutto venga realizzato nei tempi promessi». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lino Zonin
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1