CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

06.12.2017

Ladri in azione in collina Due villette nel mirino

Una delle finestre rotte in via Monte Bandiera a Lonigo. ZONIN
Una delle finestre rotte in via Monte Bandiera a Lonigo. ZONIN

Lino Zonin Sono probabilmente opera della medesima banda i due furti con scasso compiuti domenica sera in altrettante villette situate sul versante meridionale dei colli Berici. L’orario in cui i ladri sono entrati in azione, il tipo di obiettivo individuato e la tecnica usata per compiere i colpi lasciano infatti intendere che i responsabili siano gli stessi. Più difficile è stabilire la scansione temporale degli eventi: gli inquilini delle abitazioni visitate dai ladri si sono assentati entrambi da casa nel medesimo periodo di tempo, dalle 17.30 alle 19. Inoltre, le due villette si trovano ai lati estremi della catena collinare, uno a Monticello di Lonigo, l’altro a circa dieci minuti di percorrenza in automobile, ad Alonte. Calcolando il tempo necessario per scassinare le porte di ingresso e per compiere le razzie, i ladri hanno agito davvero con i minuti contati e solo per un caso non sono entrati in contatto con gli abitanti delle due abitazioni. Nella frazione leonicena, in via Monte Bandiera, all’interno di una casa colonica da poco restaurata, abita Antonio Cunegatti. Nella serata di domenica sia lui che la figlia, residente con il marito e le due figlie in un’ala dell’abitazione, non erano in casa. L’ultimo a uscire e il primo a rientrare è stato Antonio. «Arrivare davanti all’ingresso di casa nostra non è difficile - ha poi spiegato - c’è un portone che dà sulla strada. I ladri hanno preso di mira la porta blindata dell’appartamento di mia figlia e l’hanno scassinata, presumo a colpi di mazza. Contemporaneamente hanno fatto saltare le lampade dei punti luce del giardino. Poi sono entrati e hanno portato via tutti i preziosi e il denaro contante che hanno trovato. Non un grosso bottino se si considera il valore economico, ma una grave perdita dal punto di vista affettivo». Oltre al dispiacere per il furto subito, Cunegatti ha anche un altro rammarico: «Ho in casa il preventivo della ditta per istallare un sistema d’allarme. Ci stavo pensando e prima o poi l’avrei acquistato. Forse, vista l’abilità dimostrata dai ladri, non sarebbe servito a farli scappare, ma a lavorare con meno tranquillità, di sicuro». Malviventi, forse gli stessi all’opera a Lonigo, domenica si sono messi all’opera anche ad Alonte, scegliendo sempre una zona collinare. Anche in questo caso è stata presa di mira una casa singola e la visita, poco gradita, sembra essere riconducibile alla fascia oraria compresa tra le 17.30 e le 19. Un orario in cui la visibilità è già limitata a causa del buio, ma durante il quale molte famiglie sono ancora impegnate nei giri fuori porta. I padroni di casa avrebbero percepito qualcosa di strano rientrando in casa, ancor prima di aprire la porta e rendersi conto di quanto effettivamente accaduto. Forse l’incontro coi ladri è stato evitato solo per pochi minuti. Gli intrusi sono entrati tagliando una rete di recinzione e forzando la porta di ingresso. Poi hanno razziato tutti gli oggetti preziosi che si trovavano nell’abitazione e si sono dedicati alla cassaforte, scassinandola con un flessibile elettrico. Il bottino, in questo caso, è molto più consistente. I due furti sono stati segnalati ai carabinieri della stazione di Lonigo che hanno avviato le indagini per individuare i colpevoli dei due colpi che segnano la ripresa dell’attività criminale a Lonigo e dintorni dopo un breve periodo di tregua. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1