CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

16.04.2018

In quattromila alla StraPalladio

Il passaggio dei partecipanti tra le colline di Lonigo.  FOTO ZONIN
Il passaggio dei partecipanti tra le colline di Lonigo. FOTO ZONIN

Lino Zonin Il clima incerto non ha fermato le migliaia di persone che hanno voluto partecipare comunque all’appuntamento con la StraPalladio, marcia ludico-sportiva organizzata dall’associazione che porta il medesimo nome e che gode del patrocinio dell’assessorato allo sport del comune di Lonigo. Quest’anno, per la prima volta, al sostegno locale si è aggiunto quello concesso dalla Regione Veneto. Qualche goccia caduta all’inizio della mattinata ha spaventato solo i più timorosi, mentre per tutti gli altri la mattinata è trascorsa tranquilla, con poco sole ma senza pioggia. Tante gente, dunque, proveniente da tutto il Veneto e dalla Lombardia - alla fine il dato ufficiale parla di oltre 4 mila partecipanti - si è assiepata fin dalle prime ore del giorno al parco Ippodromo comunale per iscriversi alla marcia, mettere al collo la targhetta di accredito e ottenere una copia omaggio del Giornale di Vicenza, anche quest’anno a fianco degli organizzatori. Bancarelle di vario tipo, attirate dalla notorietà che la manifestazione sta assumendo nel circondario, hanno riempito il viale centrale del parco. Poi, tutti in cammino, grandi e piccini (e tani, canti cani) per sparpagliarsi sui colli seguendo uno dei tre percorsi predisposti dall’organizzazione di 6,12 e 21 chilometri. Il tracciato ha portato tutti gli iscritti ad attraversare il parco di villa San Fermo, messo a disposizione dai padri Pavoniani che hanno in questo modo conferito un punto di interesse in più alla manifestazione. Usciti dall’eremo della Cappuccina, i corridori più esperti sono partiti a lunghe falcate verso il tragitto più impegnativo, gli altri hanno proseguito con calma lungo i dolci sentieri collinari ammirando il panorama che il cielo grigio non è riuscito a rendere meno interessante. I frequenti punti si ristoro, allestiti ogni cinque chilometri, si sono presi cura del comfort dei partecipanti i quali, tornati alla spicciolata al parco Ippodromo hanno potuto concludere la giornata pranzando nello stand gastronomico. Ognuno dei quasi cinquanta gruppi sportivi presenti alla manifestazione ha ottenuto un premio in ricordo della giornata. Come compagine più numerosa sono state premiate la Mamme No Pfas, presenti con oltre trecento iscritti e sempre attive nella loro lotta contro l’inquinamento. Un plauso particolare è stato espresso dagli organizzatori e dai partecipanti agli oltre cento volontari che hanno lavorato al parco e lungo il percorso per garantire il successo alla manifestazione che si è svolta tra gli apprezzamenti dei partecipanti. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lino Zonin
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1