CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

17.10.2017

Minacce con un’ascia
Gli viene inflitto un anno

Un’ascia sequestrata. ARCHIVIO
Un’ascia sequestrata. ARCHIVIO

Il giudice Mantovani lo ha assolto, per il vizio di mente; ma gli ha applicato un anno della misura di sicurezza della libertà vigilata. È la pena inflitta a Federico Raimondo, 48 anni, residente a Barbarano in via Molinelli. L’imputato, difeso dall’avv. Bonotto, doveva rispondere di minaccia grave.

I fatti contestati dalla procura erano avvenuti a Barbarano il 7 febbraio dello scorso anno. In base a quanto ricostruito dalla procura, Raimondo quel giorno era fuori di sè. Si era armato di un’ascia, e l’aveva brandita rischiando di colpire chi c’era nei paraggi; infine, aveva colpito con violenza la porta della stanza dove c’era suo padre Raimondo, che era stato quindi pesantemente minacciato dal figlio. Il pensionato (assistito dall’avv. Carollo) non aveva potuto fare altro che dare l’allarme alle forze dell’ordine, che avevano sequestrato l’accetta mentre il figlio si era tranquillizzato un po’ alla volta.

In aula, è emerso come Raimondo non fosse in grado di intendere e di volere al momento del fatti; rimarrà pertanto in libertà vigilata per un anno.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il 17 dicembre si voterà per la fusione di Barbarano e Mossano. Sei d'accordo di creare un unico Comune?
ok