Preghiere e malori intorno alla “veggente”

IL CASO. Ieri pomeriggio l'appuntamento mensile della presunta mistica ha radunato un gruppo di “fedeli” per recitare il rosario in attesa della “visione” annunciata. Dice di parlare con la Madonna. Al raduno c'è anche chi è colto  da malessere, ma non è soltanto suggestione e interviene il Suem
08/10/2013
Zoom Foto
Angelica Scognamiglio, 55 anni, in preghiera in ginocchio. COLORFOTO

VICENZA. Preghiere e malori durante la visione della presunta veggente a Monte Berico. Sì, perché Angelica Scognamiglio, 55 anni, nata a Napoli, ma cresciuta a Vicenza, dove vive in viale Verona, dice di vedere la Madonna. Di più. Proprio come da copione già visto a Medjugorje - anche se lei ammette di non averci mai messo piede - Scognamiglio sostiene di «parlare con la Vergine». «Mi detta i suoi messaggi - spiega la donna - che poi leggiamo a quanti pregano con noi». All'appuntamento mensile di ieri (lei sostiene che le visioni durano da quasi un anno, ma solo da due mesi si ritrova un gruppo attorno alla donna) una novantina di persone si sono riunite nella piazzola verde subito dopo villa Guiccioli. Prima della presunta apparizione, la recita del rosario. Un anziano si accascia a terra. Ma non succede nulla. Indifferenza. Continuano le preghiere. Non si chiama il Suem perché «è normale. È l'effetto dell'arrivo della Madonna», spiega un uomo che aiuta l'altro a rialzarsi. Evidentemente sono scene diffuse in simili frangenti. Solo che l'anziano, dopo poco, si ritrova ancora steso sull'erba zuppa. Chi gli è accanto si attiva: gli tiene le gambe alzate. Ma ancora niente soccorsi. «È solo un abbassamento di pressione - rassicura chi lo assiste - Ma è normale per la Madonna». Peccato che ci fossero, sì e no, quindici gradi e avesse smesso di piovere da poco.  E così, tra l'indifferenza generale, le preghiere continuano e, anzi, l'attesa per “l'arrivo della Madonna” cresce: le persone lì accanto guardano l'anziano, evidentemente in sofferenza, ma continuano a recitare il rosario. Si riesce dopo un po' a rimettere in piedi l'anziano e a portarlo a sedersi in un'auto lì vicino.  
VISIONE. È il momento di Scognamiglio: si inginocchia e guarda l'albererello nel bel mezzo della piazzola, dove, accanto, è stata appoggiata la statuina della Madonna. Gli occhi sono tutti su di lei.
I particolari nel Giornale in edicola

Cristina Giacomuzzo




commenti - 29

  • 01
pagine
2
di
15
pagine
2
di
15
  • 01

partecipa. inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.