Thiene, parla il titolare del club per scambisti
«Non è un locale porno, unisce le coppie»

CURIOSITÀ. Parla il titolare del club che inaugurerà a fine estate in città. Ufficialmente risulta associazione culturale e avrà sede nell'edificio che ospitava la discoteca X-So. «Niente a che vedere con spettacoli a luci rosse»
23/06/2010
Zoom Foto
La sede del nuovo locale per scambisti che aprirà a fine estate. STELLA

Thiene. Le voci che si aggiravano nel quartiere della Conca hanno trovato conferma. Entro l'autunno aprirà i battenti un locale "per scambisti". A trasformare in certezza quella che sembrava essere una chiacchiera da bar sono stati direttamente i titolari del locale, attualmente impegnati con i lavori di sistemazione della struttura che ospiterà il club, l'ex discoteca X-so, già "Xxl". In realtà, oltre alle voci era circolato anche un volantino dai toni piuttosto allarmistici, che annunciava invasioni di pervertiti in città.
Minacce smentite immediatamente dai gestori, che assicurano invece di puntare tutto su discrezione, serietà e rispetto. E a loro vantaggio possono giocare anche la carta dell'esperienza, visto che hanno gestito per anni il Kristal di Vicenza, famoso club per scambi di coppia che viaggiava con una media di 6mila tessere all'anno.

«Stiamo per aprire un club privato, riservato a soci con tessera, quello che comunemente viene definito un locale per "scambi di coppia" -spiega il titolare- ma in realtà è come una discoteca, in cui, chi vuole, può dedicarsi anche a questo. Non ha niente a che vedere con i locali per spettacoli hard, lap dance o cose del genere».

«Qui si entra solo in coppia -precisa- ci sono la discoteca, la sala per i lenti, il bar e il buffet. Le persone sono libere di gestirsi la serata, possono ballare, mangiare, bere qualcosa e possono, se vogliono, conoscere altre coppie. Ci sono delle aree riservate, destinate a questo. Tutto è assolutamente libero, non ci sono obblighi ovviamente e niente avviene dietro compenso economico».

«Siamo noi i primi a non voler problemi -assicura-. Non è consentito assolutamente l'uso di droghe o un eccessivo consumo di alcol, ci concentriamo su una clientela adulta, rifiutando persone troppo giovani, anche se le richieste da parte di coppie di ragazzi con meno di 25 anni sono in aumento. La nostra gestione è molto rigorosa, garantiamo la privacy dei clienti e discrezione, ci assicuriamo che chi viene sappia esattamente che locale sta frequentando. Non vogliamo certo creare problemi».

Dopo aver convissuto per anni con la discoteca X-so, frequentata fino a tarda notte da molti ragazzi con conseguente via vai di auto e schiamazzi, i residenti non potranno temere certo la confusione. Quello che più li preoccupa è la particolare natura del club, a cui Thiene non è certo abituata.

«Molte persone hanno un'immagine sbagliata di quello che accade all'interno di questi locali o della gente che li frequenta -conclude il respondabile-. Si tratta di coppie adulte, persone normalissime, che decidono assieme di fare questa esperienza. In molti casi è un modo per rafforzare l'unione e creare complicità».

Alessia Zorzan




commenti - 10

  • 01
pagine
2
di
15
pagine
2
di
15
  • 01

partecipa. inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.