Presa la manolesta degli ospedali
Regina delle bugie, arrestata 4 volte

18/06/2010
Zoom Foto
La donna arrestata rubava anche nell'ospedale di Vicenza

Presa dai carabinieri la "manolesta" che rubava ai pazienti degli ospedali del Veneto, Vicenza compresa. L’ultimo caso a Castelfranco Veneto. Si tratta di Elena Pilan, 30 anni, di Noventa Padovana, domiciliata a Vicenza. I militari sono stati chiamati da un paziente ricoverato nel reparto di medicina riabilitativa, perchè aveva subito il furto del portafogli che teneva nel cassetto del comodino. L’uomo ha poi dato le descrizioni di una donna che un suo vicino di letto aveva visto entrare in camera, chiedendo della vittima perchè gli doveva consegnare un documento di un medico. Con questa scusa la donna ha aperto il cassetto rubando il portafogli.

Mentre i carabinieri stavano raccogliendo la denuncia, un dipendente di un ufficio postale della zona ha chiamato il 112 perchè c’era una donna che stava tentando di prelevare del denaro con una carta bancoposta intestata ad altra persona. Gli investigatori, giunti sul posto, hanno trovato Pilan con in mano la tessera bancoposta ed una tessera sanitaria intestate al paziente derubato.

La donna ha provato a sottrasri alla cattura dicendo, tra le lacrime, di essere la moglie di un uomo ricoverato in rianimazione. Elena Pilan era stata arrestata altre quattro volte, sempre per furto ai danni di pazienti ricoverati a Padova e Vicenza, ed aveva patteggiato la pena in ogni vicenda.

Tra le molte bugie, l’ultima l’ha detta per evitare il carcere: l’indagata ha spiegato di avere un figlio di 3 anni affidato momentaneamente alle suore di un istituto religioso di Vicenza e poi di essere in cura con chemioterapia, fatti tutti accertati come falsi.




commenti

partecipa. inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.