Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
Cerca

giovedì, 24 luglio 2014

Chiudi

02.12.2009

Dipartimento cardiovascolare
va "sotto inchiesta" di esperti

SANITÀ. Rapporti non sempre idilliaci fra l'ex primario di cardiochirurgia Fabbri e il primario di cardiologia Fontanelli. È stata istituita una commissione di tre saggi, ma l'arrivo del nuovo primario Salvador sembra aver fatto superare la situazione critica


 Un intervento in cardiochirurgia al San Bortolo di Vicenza, un reparto di riconosciuta eccellenza
Un intervento in cardiochirurgia al San Bortolo di Vicenza, un reparto di riconosciuta eccellenza
  • Aumenta
  • Diminuisci
  • Stampa
  • Invia
  • Commenta

Vicenza. La delibera porta il timbro del Servizio affari legali. E l'oggetto è di quelli che innescano dubbi e sospetti: istituzione di una commissione di esperti esterni all'Ulss per valutare alcune situazioni controverse nel dipartimento cardiovascolare. La materia è in effetti di quelle che scottano e non si scoprono certo gli altarini.
I rapporti fra l'ex primario di cardiochirurgia del S. Bortolo, Alessandro Fabbri, e l'attuale primario di cardiologia, Alessandro Fontanelli, non sono stati mai, per usare un eufemismo, idilliaci. I due di comune avevano e hanno solo il nome di battesimo. Questione di carattere, ma anche di una visione delle cose spesso opposta, pur se tecnicamente tutti e due sono ottimi specialisti, hanno portato i rispettivi reparti ad alti livelli, e sia emodinamica che cardiochirurgia registrano tassi di mortalità fra i più bassi d'Italia.
L'agenzia regionale socio-sanitaria, quella diretta da Antonio Compostella, ha rilevato che la cardiologia di Fontanelli è fra le migliori del Veneto nel trattamento dell'infarto acuto. E Fabbri è stato fra i primissimi in Italia ad avviare la tecnica dell'accesso transapicale delle valvole percutanee. Insomma, eccellenza pura; ma anche litigiosità ricorrente in ordine ai protocolli da seguire e alle modalità da scegliere, fra due reparti in cui, invece, l'unità di intenti dovrebbe essere la regola.
Il testo della delibera lo evidenzia: «Numerosa corrispondenza pervenuta negli ultimi tempi alla direzione sanitaria da parte del primario Fabbri e del primario Fontanelli testimonia l'esistenza di un'evidente situazione di dissonanza tra i due specialisti in ordine ad aspetti riguardanti la collaborazione all'interno del dipartimento e la condivisione di casi patologici, le valutazioni diagnostiche e terapeutiche, e l'utilizzo di innovazioni tecnologiche come le valvole aortiche transfemorali».
Per questa ragione, dunque, la decisione di Fantuz e Dalla Barba, condivisa dal dg Alessandri, di istituire una commissione composta da esperti "di chiara fama", «per valutare le situazioni di conflittualità all'interno del dipartimento cardiovascolare, nell'interesse degli utenti, rispetto ai quali devono essere individuati percorsi diagnostico-terapeutici chiari, condivisi e conformi alle più aggiornate linee guida del settore».
Ed ecco i tre esperti. Tutti e tre noti e referenziati. Sono Carlo Valfrè, primario di cardiochirurgia all'ospedale Ca' Foncello di Treviso; Luciano Daliento, direttore della seconda scuola di specializzazione in cardiologia dell'università di Padova; Paolo Benciolini ex ordinario e oggi professore a contratto di medicina legale sempre a Padova, che presiede la commissione.
Alessandri, comunque, minimizza: «L'integrazione è necessaria per due reparti del genere, nell'interesse del paziente. È importante che per ogni caso si decida l'intervento più adeguato. Un discorso di metodo. E la commissione ci dirà quale sia la via da seguire». Anche se ora, probabilmente, tutto finirà a tarallucci e vino, nel senso che l'arrivo del nuovo primario di cardiochirurgia, Loris Salvador, pare abbia fatto scoppiare improvvisamente la pace.

Franco Pepe
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Commenti (0)

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

Il meteo

Vicenza

Agenda

Concerti
LA LOCANDEJRA
riscrittura da La Locandiera di C. Goldoni di ...
Cultura
Il Venditore di Medicine
Busnelli Giardino Magico INTERO 5 EURO RIDOTTO 4 ...
Incontri
Facoltà di Scelta
UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI TRENTO 23 Luglio: ore ...

Viaggio in redazione

Tendenze su Twitter

Facebook

Twitter

Sondaggio

Siete favorevoli ad organizzare concerti pop-rock al teatro Olimpico?
Il teatro Olimpico
ok