Occhi al cielo torna la notte dei "fuochi"

DOMANI. Il tradizionale spettacolo pirotecnico dalla Conca d'oro sarà proposto (inizio alle 21.45) dalla Pro Bassano
Gli spari saranno preceduti da un lancio di sessanta mongolfiere di carta. Tre le ditte in gara. Lo show visibile anche su internet
09/10/2009
Zoom Foto
Occhi al cielo torna la notte dei “fuochi”

I fuochi d'artificio torneranno a sfavillare nella notte bassanese e a riempire di luci e di colori il cielo. La Pro Bassano darà il via domani al trentaduesimo concorso pirotecnico Città di Bassano. Tre le tre aziende in gara: Piroblù di Vissandone di Basiliano, in provincia di Udine, per il Nord; Pirotecnica Abruzzese di Città Sant'Angelo (Pescara), per il Centro e Nuova Pirotecnica Padre Pio di San Severo, nei pressi di Foggia - vincitrice della passata edizione - per il Sud.
Lo spettacolo prevedrà quindi tre esibizioni, al termine delle quali gli spettatori potranno esprimere il proprio giudizio compilando una scheda di valutazione, che verrà distribuita prima della manifestazione e che potrà essere infilata, al termine della serata, nelle urne dislocate nei principali punti d'osservazione della città. Oppure, per tutta la settimana successiva, il pubblico potrà consegnare il biglietto nei bar e negli esercizi partner dell'iniziativa.
«La premiazione - ricorda il presidente della Pro Renzo Stevan - si terrà a novembre».
L'appuntamento è quindi fissato per le 21.45, in città oppure su Internet. Da quest'anno infatti lo show sarà trasmesso in diretta sul sito www.piroweb.it. I botti saranno sparati dall'area della Conca d'Oro messa gratuitamente a disposizione da Sante e Gimo Fiorese e da Matteo, Daniela, Francesco e Giampietro Zonta.
La sicurezza sarà garantita dai volontari della Croce Verde e della squadra antincendio delle colline bassanesi e dalle forze dell'ordine e, per non creare troppo disturbo agli abitanti della zona, non verranno sparati i botti più potenti, quelli detti "tonanti".
«Quest'anno infine - continua il responsabile - le esibizioni saranno precedute da uno spettacolare volo di circa 60 mongolfiere di carta». C.Z.