16 gennaio 2019

Veneto

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

10.01.2019 Tags: ROMA , Pfas

Mamme No Pfas
dal ministro Costa
Il video denuncia

ROMA. «Sono venuto a incontrarvi per la seconda volta in pochi mesi non solo per testimoniare la vicinanza e la sensibilità del governo al vostro dramma ma anche per portarvi azioni concrete»: così il Ministro dell'Ambiente Sergio Costa alla conferenza stampa delle Mamme No Pfas. «Il loro dolore è comprensibile per troppi anni sono state inascoltate - aggiunge -. Io le ho incontrate a settembre e in tre mesi un gruppo di lavoro costituito ad hoc dal Ministero dell'Ambiente ha realizzato le linee guida per la definizione di valori limite di emissione per le sostanze chimiche pericolose. Il 3 dicembre queste linee guida sono state scritte e ora saranno discusse presso la conferenza delle Regioni perché la materia è di competenza concorrente». «Abbiamo chiesto a Ispra - sottolinea Costa - le misure di riparazione del danno ambientale, monetizzandolo, per poterci iscrivere al passivo della Miteni, fallita a novembre scorso».

 

Le Mamme No Pfas hanno presentato al ministro il video “Pfas in the water to ensure that this never happens again” (Pfas nell’acqua, per garantire che ciò che è accaduto non succeda mai più) che hanno prodotto e realizzato in proprio e con cui vogliono rivolgersi direttamente ai ministri per l’Ambiente di tutti gli Stati dell’Unione Europea. Lo scopo di questa iniziativa è ottenere che la Ue stabilisca parametri restrittivi - o addirittura l’assenza totale - per la presenza di pfa e pfas nell’acqua potabile (GUARDA IL VIDEO).

Correlati

Articoli da leggere

Puoi leggere anche

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1