Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
22 ottobre 2018

Sport

Chiudi

13.01.2018

Salta la partita
Ed è polemica
con la questura

VICENZA. ore 16.  All'"Euganeo", dove nel pomeriggio si sarebbe dovuta disputare la partita di Coppa Italia tra Padova e Vicenza, trascorsi i 45 minuti dal previsto fischio d'inizio l'arbitro, come da regolamento, ha constato che la gara non poteve disputarsi per la mancata presentazione del Vicenza, squadra ospite. Il Padova, quindi, vincerà 3-0 a tavolino e passerà al turno successivo.

 

LA REPLICA DELLA QUESTURA. Con riferimento alla nota ufficiale del Vicenza Calcio, la questura precisa di avere affrontato la situazione creatasi stamattina allo stadio "Menti" in maniera e con risorse adeguate rispetto alle circostanze. «Le forze dell’ordine hanno costantemente presidiato l’intera area, in cui erano confluiti numerosi tifosi che manifestavano pacificamente la propria contrarietà alla trasferta. In seguito, una delegazione ha incontrato i rappresentanti del Vicenza Calcio e i giocatori presenti.Questi mai hanno formulato richiesta di uscire dalla porta carraia per andare a Padova. Piuttosto, giocatori e staff, che avevano autonomamente deciso di non effettuare la trasferta, hanno raggiunto i tifosi all’esterno dell’impianto sportivo».

 

ore 13 IL COMUNICATO DELLA SOCIETÀ. «A fronte della presenza di donne e bambini - spiega il Vicenza Calcio in una nota - le forze dell’ordine fanno sapere di non aver abbastanza personale che possa garantire la possibilità d’uscita del pullman e che non sarà fattibile la sua partenza. A fronte della circostanza creatasi la partita dovrà intendersi a tutti gli effetti annullata». Il club fa sapere inoltre: «Ci riserveremo di quantificare i danni e di individuare i responsabili dello stesso» e che il Vicenza Calcio «si ritiene rammaricata del comportamento non giustificato da parte dei tifosi in quanto coloro che erano stati scelti per disputare la partita in evento sono comunque tesserati della società». La versione della Questura sarebbe totalmente differente.

 

 

ore 12.43 NON SI GIOCA. Il tecnico Zanini e lo staff del Vicenza Calcio hanno parlato con i tifosi. La partita non si gioca. I tifosi stanno cantando e hanno organizzato un tavolo con panini e bibite per i  giocatori che si sono fermati a pranzare con loro.

 

ore 12.30. ZANINI INCONTRA I TIFOSI. Poco fa alcuni capi ultras si sono confrontati con il tecnico Zanini all'ingresso del Menti. Gli hanno chiesto di parlare con i genitori dei ragazzi della Berretti e spiegare loro i motivi della manifestazione. I capi hanno promesso di assicurare il massimo sostegno, alla prossima partita della Berretti, se ci sarà collaborazione.

 

ore 11. 400 TIFOSI DAVANTI AL MENTI. «Il pullman della Berretti non deve andare a Padova». Davanti al varco 7 in viale dello stadio, da dove dovrebbe uscire la squadra del Vicenza Calcio diretta allo stadio Euganeo (la gara di Coppa è in programma alle 14.30), ci sono circa  400 tifosi che vogliono impedire la partenza. Uno dei leader della Sud, Carlo Florio, ha invitato i tifosi a rimanere fino alle 15. Polizia e carabinieri sono pronti ad intervenire.

 

ore 6. L'INTENZIONE DEI TIFOSI. Nel giorno più basso della storia del Vicenza, l'onda biancorossa del tifo ha toccato livelli altissimi. Circa un migliaio di tifosi ha seguito questo pomeriggio l'allenamento della squadra al Menti alla vigilia della sfida di Coppa Italia col Padova, in programma all'Euganeo, dove dovrebbe scendere in campo la Berretti. 

I tifosi hanno intonato cori a sostegno della squadra per l'intera durata della seduta. I giocatori e il tecnico, Zanini, hanno applaudito i loro sostenitori.

L'intenzione della tifoseria è di impedire che domani il pullman della Berretti parta per Padova. «Domani non si gioca» hanno intonato al termine dell'allenamento. 

 

 

 

Marta Benedetti, Francesco Guiotto
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pordenone
18
Fermana
14
L.r. Vicenza Virtus
13
Imolese
13
Sudtirol
13
U. Triestina
12
Ravenna
12
Feralpi Salò
11
Vis Pesaro
11
Monza
11
Teramo
10
Ternana
9
Giana Erminio
9
Gubbio
8
Fano A.j.
7
Rimini
7
Sambenedettese
7
Virtus Verona
6
Renate
5
Albinoleffe
4
Fano A.j. - Sambenedettese
1-1
Albinoleffe - Vis Pesaro
0-2
Fermana - L.r. Vicenza Virtus
2-0
Gubbio - Sudtirol
0-0
Imolese - Rimini
3-1
Monza - Teramo
0-1
Pordenone - Renate
2-1
Ravenna - Feralpi Salò
1-1
U. Triestina - Ternana
1-1
Virtus Verona - Giana Erminio
0-3

Golf