Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
16 novembre 2018

Tennis

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Tennis

15.07.2018

Sorpresa Djokovic Vince con Nadal e torna in finale

Rafa Nadal si complimenta con Novak  Djokovic
Rafa Nadal si complimenta con Novak Djokovic

«The Queen», il «Redivivo» e «Il Maratoneta». Non sono i premi dell’Academy del cinema di Hollywood ma gli appellativi conquistati sui campi in erba dell’All England Lawn Tennis Club di Londra dai tre grandi protagonisti dell’edizione numero 132 di Wimbledon. Procedendo con ordine, la nuova regina è la tedesca Angelique Kerber. La trentenne tedesca ha vinto il singolare femminile, battendo nettamente in finale la 36enne statunitense Serena Williams, tornata protagonista in questa kermesse londinese dopo aver abdicato per maternità lo scorso anno. La Kerber, che in carriera aveva vinto (nel 2016) gli Us Open e gli Australian Open, si è aggiudicata il primo Wimbledon della sua carriera battendo la ex numero uno del mondo con un eloquente 6-3 6-3 (in un’ora circa di gioco). Per lei è dunque il terzo trofeo Major ma anche il 12° titolo internazionale in bacheca. Ora la giocatrice di Brema, la prima tedesca a scrivere il suo nome nell’albo d’oro dei «The Championships» dopo Steffi Graf, andrà al quarto gradino del ranking internazionale. Il «Redivivo», invece, è Novak Djokovic. Il serbo, nel proseguimento del match sospeso venerdì sera (quando conduceva 2 set a 1) ha battuto lo spagnolo Rafael Nadal, uno del mondo e due del seeding. L’ex leader del ranking Atp, attualmente numero 21 della classifica internazionale, tornerà a giocare oggi una finale di un Major dopo quasi due anni (l’ultima l’ha giocata e persa agli Us Open nel 2016). Ieri si è imposto con il punteggio di 6-4 3-6 7-6 (9) 3-6 10-8. Anche questa seconda parte della partita è stata giocata, proseguendo sulla falsa riga di venerdì, al coperto e con luce artificiale: un vantaggio, non voluto ma dettato dalle regole, per il più perforante Djokovic. Deve dunque ringraziare Anderson e Isner il serbo: outdoor sarebbe stata verosimilmente un’altra storia. La sfida, complessivamente, è durata 5 ore e 16’. Nadal, che avrà visto il match dei quarti di finale di Parigi, quando Djokovic è stato seppellito dalle palle corte di Cecchinato, si è affidato spesso alle smorzate ma non è riuscito a «spezzare» il ritmo del serbo. Per Nole sarà la quinta finale a Londra. Infine il “maratoneta“, il sudafricano Kevin Anderson reduce dalla supersfida infinita contro Isner. Sarà lui a contendere il trono a Djokovic. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
U. Triestina
20
Fermana
20
L.r. Vicenza Virtus
19
Pordenone
19
Ternana
18
Feralpi Salò
18
Imolese
17
Vis Pesaro
16
Ravenna
16
Sudtirol
15
Monza
15
Teramo
14
Giana Erminio
11
Gubbio
11
Rimini
11
Fano A.j.
9
Sambenedettese
8
Renate
8
Albinoleffe
7
Virtus Verona
7
Fano A.j. - Ravenna
1-1
Feralpi Salò - Virtus Verona
1-1
Giana Erminio - Sudtirol
0-0
L.r. Vicenza Virtus - Sambenedettese
1-0
Pordenone - U. Triestina
1-2
Renate - Imolese
1-0
Rimini - Fermana
2-0
Teramo - Albinoleffe
2-2
Ternana - Gubbio
3-0
Vis Pesaro - Monza
1-1

Volley

Rugby

Golf