Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
27 giugno 2017

Tennis

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

21.04.2017

Palladio al comando
a dispetto di un pari
che sta stretto

È un pareggio casalingo che sta stretto. Il Palladio deve dividere la posta con il Tc Mestre nella quarta giornata del girone 2 e ma resta al comando della classifica con due vittorie e un pareggio.

Sui campi di contrà della Piarda, la squadra vicentina avrebbe potuto chiudere con una giornata d'anticipo ogni conto e assicurarsi la matematica certezza della qualificazione al tabellone finale, ma il Tc Mestre si è rivelato piuttosto agguerrito e pericoloso. A complicare le cose è stata l'inattesa sconfitta in singolare di Tommaso Dal Santo che in giornata no si è fatto sorprendere dall'emergente giovane Filippo Piranomonte. Un risultato che ha cambiato decisamente l'inerzia dell'incontro. Giovanni Dal Zotto e Nicola Masieri hanno comunque fatto il loro dovere assicurando i loro due punti di singolare contro Filippo Moggian Barban e Ivan Rossi. Nel quarto singolare, Marco Carretta ha fatto sperare nell'impresa contro Ivan Rossi vincendo brillantemente il primo set. Poi però il giovane giocatore di casa ha avvertito un dolore di stomaco che sempre più forte e si è dovuto ritirare. Nei doppio il Palladio ha vinto come da copione quello con Dal Zotto e Dal Santo, mentre Masieri e Carretta, nel frattempo ripresosi un po', si sono arresi a Rossi e Moggian Barban.

Ora al Palladio per vincere il girone basterà un pareggio nella trasferta di Vacil di Breda, in programma domenica.

TENNIS PALLADIO – TC MESTRE 3-3. Singolari: Dal Zotto (2.4-P) b. Moggian Barban (2.8-M) 6-1 6-1: Piranomonte (2.7-M) b. Dal Santo (2.4-P) 6-2 6-3; Masieri (2.7-P) b. Ivan Rossi (3.1-M) 6-3 6-1; Igor Rossi (3.1-M) b. Carretta (3.2-P) 2-6 5-2 rit. Doppi: Dal Santo/Dal Zotto (P) b. Lazarenco/Piranomonte (M) 7-5 6-1;Rossi/Moggian Barban (M) b. Caretta/Masieri (P) 6-4 6-4. AN. SI.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1