19 febbraio 2019

Tennis

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Tennis

07.02.2019

Non solo basket sotto il Summano Le racchette sono internazionali

Nastassja Burnett, vincitrice degli ultimi Internazionali di SchioI campi in terra battuta del Tennis Club Schio e, sullo sfondo, il monte Summano
Nastassja Burnett, vincitrice degli ultimi Internazionali di SchioI campi in terra battuta del Tennis Club Schio e, sullo sfondo, il monte Summano

Città dello sport come poche a livello regionale, Schio ha nella formazione femminile di pallacanestro il proprio massimo orgoglio. Ma a dare soddisfazione alla città è anche il Tennis Club Schio, circolo dalla lunga storia e tra i più attrezzati del Veneto. Trasferitosi nel 1979 nell’attuale sede in prossimità della cittadella degli studi, il club si è progressivamente espanso sino all’attuale conformazione con ben dieci campi da gioco, di cui quattro in terra rossa, quattro in playit coperti da struttura fissa e due in erba sintetica. L’illuminazione garantisce un risparmio energetico non indifferente per un complesso di simili dimensioni. E non è tutto, perché l’introduzione di un impianto domotico che garantisce l'automazione pressoché completa e il recente rinnovamento dell’ampio ristorante, aperto anche al pubblico esterno, hanno consentito al circolo di essere all’avanguardia. Quasi 200 i soci a cui sommare un centinaio di ragazzi della vivace scuola tennis, seguita dal direttore tecnico Gemiliano Leinardi con il contributo di tre maestri, un istruttore e un preparatore atletico. Proprio i giovani rappresentano il punto su cui districare tutta l’attività: «La scuola - spiega Leinardi - ha prodotto atleti capaci di conquistare successi a livello giovanile in un circolo che vanta una cultura sportiva radicata. Le più grandi soddisfazioni che vivo sono proprio quelle con loro: vedere un allievo che si allena con entusiasmo, che migliora un colpo e che ascolta con umiltà gli insegnamenti». L’attività agonistica è preponderante nel club: sono ben 18 le squadre iscritte nei vari campionati, con la vetta della piramide composta dalla formazione di A2, nata partendo da giocatori formati nel circolo e riuscita anche a militare nella massima categoria. Quest’anno, con Lorenzo Giustino e Riccardo Ghedin come principali punte, il team ha saputo mantenere la categoria superando Lanciano nello spareggio per non retrocedere. Il circolo presieduto da Giampaolo Calabrese è noto anche per l’organizzazione di tornei: oltre a quello giovanile di inizio maggio e il Carla Sport di terza categoria a settembre, nel mese di luglio si svolgono gli Internazionali femminili, giunti al terzo anno e vinti nella passata edizione da Nastassja Burnett. A giugno, invece, trova spazio l’open Città di Schio, che ha ospitato giocatori quali Volandri, Lorenzi e quel Marco Cecchinato che militò proprio per il Tennis Club in Serie A. Non è detto che, nel medio periodo, la competizione possa fare un salto di qualità: «Nel corso delle 12 edizioni del torneo - confida Leinardi - la crescita è stata costante e a mio avviso le possibilità di diventare un Challenger sono presenti. La decisione deve essere ovviamente condivisa con i soci e anche con gli appassionati: voglio che siano loro a spingerci a osare». Già a breve termine il club ha in mente ulteriori migliorie da apportare, come anticipa il responsabile tecnico: «I nostri campi sono già antitrauma, con uno strato di otto millimetri di gomma che garantisce maggiore elasticità. Tuttavia vogliamo ulteriormente aumentarne il grip, così come è giunto il momento di rifare i campi in erba. Nel giro di un paio d'anni, inoltre, è nostra intenzione coprire con una struttura almeno uno dei campi in terra. Un punto interrogativo invece riguarda il paddle tennis: per integrarlo nella struttura ci vuole un progetto condiviso fra società, Comune e sponsor». •

Alberto Vigonesi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pordenone
54
U. Triestina
47
Feralpi Salò
46
Sudtirol
42
Imolese
42
Monza
40
Ravenna
39
Fermana
37
L.r. Vicenza Virtus
36
Sambenedettese
34
Vis Pesaro
33
Ternana
32
Gubbio
32
Renate
31
Rimini
30
Teramo
28
Fano A.j.
28
Giana Erminio
26
Albinoleffe
25
Virtus Verona
22
Feralpi Salò - Ravenna
3-0
Giana Erminio - Virtus Verona
1-1
L.r. Vicenza Virtus - Fermana
0-0
Renate - Pordenone
1-1
Rimini - Imolese
2-0
Sambenedettese - Fano A.j.
0-0
Sudtirol - Gubbio
4-0
Teramo - Monza
1-1
Ternana - U. Triestina
0-2
Vis Pesaro - Albinoleffe
0-1

Golf