Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
16 ottobre 2018

Sport

Chiudi

04.12.2017

Prato di casa stregato, i Rangers ancora ko

Ancora una sconfitta interna per i Rangers che quest’anno tra le mura amiche non hanno ancora vinto
Ancora una sconfitta interna per i Rangers che quest’anno tra le mura amiche non hanno ancora vinto

Alessandro Benigno VICENZA C’e poco da fare per i Rangers: la maledizione del Comunale del Rugby non si arresta. I biancorossi subiscono l’ennesima sconfitta sul proprio terreno di gioco, dove in questa stagione non sono mai riusciti a imporsi sugli avversari. Il First XV di coach Cipriani ieri ha dovuto cedere il passo all’Udine che, vincendo per 19-13, ha superato in classifica di un punto proprio il Vicenza, che ora si ritrova in penultima posizione a sette lunghezze dal Valpolicella che occupa l’ultimo posto utile all’accesso alla fase promozione. I veronesi hanno perso a Padova contro il Petrarca (36-12) mentre il Valsugana ha espugnato il manto del Tarvisium (36-18) e prosegue così il suo cammino in vetta a punteggio pieno. Ma torniamo alla gara tra Rangers e Udine. I friulani si portano in vantaggio al 2’ conquistando una meta tecnica, agli occhi di molti discutibile. I biancorossi non stanno a guardare e al 15’ accorciano le distanze con il calcio piazzato di Cipriani che al 24’ è anche autore di un pregevolissimo drop. Sul 7-6 per gli ospiti il direttore di gara concede la pausa. Al 57’ della ripresa la compagine guidata da Dwyer infila la seconda meta con Tarantola, il migliore della partita, che trasforma. Al 72’ è il turno di Macor, che schiaccia l’ovale oltre la linea portando il risultato parziale sul 19-6. Agli sgoccioli, con insistenza e determinazione, Cenghialta realizza la prima e unica meta dei Rangers; Cipriani trasforma. Ma non basta. Il Vicenza dunque macina gioco ma non riesce ad affondare nelle retrovie avversarie. La grinta non manca di certo a capitan Torregiani e compagni che, come dichiarato al termine del match dall’allenatore biancorosso, stanno attraversando una fase importante di trasformazione del gioco, di impostazione tecnico-tattica. Arrivati a questo punto i Rangers avranno la possibilità di stoppare la maledizione delle mura amichegià da domenica prossima, quando a Vicenza arriverà il Tarvisium. Obiettivo vittoria. Per la classifica ma anche per l’orgoglio. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pordenone
12
U. Triestina
11
Monza
11
Fermana
11
L.r. Vicenza Virtus
10
Imolese
10
Ravenna
10
Sudtirol
9
Vis Pesaro
8
Rimini
7
Feralpi Salò
7
Fano A.j.
6
Ternana
5
Renate
5
Giana Erminio
5
Gubbio
4
Albinoleffe
4
Teramo
4
Sambenedettese
3
Virtus Verona
3
Fano A.j. - Giana Erminio
1-0
Albinoleffe - Feralpi Salò
0-1
Fermana - Sudtirol
0-0
Imolese - Gubbio
1-0
Monza - U. Triestina
1-1
Pordenone - L.r. Vicenza Virtus
1-1
Ravenna - Sambenedettese
2-0
Renate - Vis Pesaro
0-1
Rimini - Teramo
1-1
Virtus Verona - Ternana
0-2

Golf