Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
17 dicembre 2017

Sport

Chiudi

27.07.2017

Per la Divina
una carriera
«no limits»

Federica Pellegrini
Federica Pellegrini

Ha gioito e pianto, è caduta e risalita tante volte. Sul collo sempre quella fenice tatuata, a ricordare che dalle ceneri si rinasce. A Budapest Federica Pellegrini vince il terzo titolo della sua carriera no limits, nella sua gara, quei 200 stile in cui comunque in sette edizioni disputate è sempre andata sul podio: dopo Shanghai 2011 e Roma 2009, è ancora iridata. Ma quella di Super Fede è la storia di una campionessa infinita che, classe ’88, nata il 5 agosto sotto il segno del Leone, tra trionfi, cadute e grandi riscatti dura ormai da tredici anni: da Atene 2004, quando appena sedicenne riportò il nuoto italiano al femminile sul podio a cinque cerch nei 200 stile. È su questa distanza che ha scritto un bel po’ di storia, e fermato anche il cronometro a 1’52“98 che resta ancora il limite da battere. Ai mondiali ha sempre dato il meglio di sé, le Olimpiadi croce e delizia: lo show a cinque cerchi lo riserva all’edizione del 2008 a Pechino, quando l’azzurra vinse l’oro nei 200, arrivato dopo la delusione del quinto posto nei 400. Dalla gloria in Cina all’amarezza di Londra: flop sia nei 200 che nei 400 sl. A Rio un anno fa ancora un tonfo olimpico e la voglia di dire basta: quarta sui 200. Ora a Budapest ha lasciato tutti a bocca aperta. È di nuovo la campionessa del mondo.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Padova
34
Renate
30
Sambenedettese
29
Reggiana
26
Feralpi Salò
26
U. Triestina
25
Pordenone
25
Albinoleffe
25
Sudtirol
24
Fermana
22
Mestre
21
Gubbio
21
Vicenza
20
Ravenna
20
Bassano Virtus
19
Teramo
18
Fano A.j.
13
Santarcangelo
13
Fano A.j. - Fermana
1-0
Gubbio - Padova
1-0
Mestre - Sudtirol
0-1
Ravenna - Santarcangelo
3-1
Reggiana - Teramo
2-1
Renate - Pordenone
1-0
Sambenedettese - U. Triestina
1-1
Vicenza - Albinoleffe
1-1
Bassano Virtus - [ha Riposato]
Feralpi Salò - [ha Riposato]

Golf