Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
23 gennaio 2018

Nuoto

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

18.12.2017

Un Europeo da incorniciare Sipario d’oro per gli azzurri

Luca Dotto, oro nei 100 stile liberoMarco Orsi, oro nei 100 mistiSimone Sabbioni, che si allena a Verona,  oro nei 50 dorso
Luca Dotto, oro nei 100 stile liberoMarco Orsi, oro nei 100 mistiSimone Sabbioni, che si allena a Verona, oro nei 50 dorso

COPENAGHEN Sipario d’oro per la spedizione azzurra agli Europei di nuoto in vasca corta alla Royal Arena di Copenaghen. Nell’ultima giornata gli azzurri si superano e vincono tre medaglie d’oro e un argento chiudendo a quota 17 nel medagliere, terzi dietro Russia e Ungheria, con cinque ori, otto argenti e quattro bronzi. È quindi un Europeo da incorniciare considerando l’assenza del campione del mondo Gabriele Detti, con Gregorio Patrinieri non al top e Federica Pellegrini che nella terza fase della sua infinita carriera ha deciso di virare sulla velocità pura. Si vola con Luca Dotto e Orsi che griffano i 100 stile libero e i 100 misti. Un rigenerato Dotto si regala la medaglia più bella vincendo l’oro nella gara regina, i 100 stile libero, dominati in 46“11. Lo sprinter di Caposampiero, alla decima medaglia della carriera, sbaraglia la concorrenza con il belga Pieter Timmers secondo in 46“54 e l’inglese Duncan Svott terzo in 46“64, che lottano per il podio lontanissimi dal fulmine azzurro. «Volevo quest’oro», dice Dotto dopo la gara. «Sono partito deciso e determinato e la vittoria mi ripaga da quella mancata nel 2011. Erano sette anni che non miglioravo, e questo successo è un’iniezione di fiducia Quello dell’allievo di Claudio Rossetto è il 60° oro azzurro della storia. Neanche il tempo di un amen e Marco Orsi sale sul blocco n.5 dei 100 misti forte del record italiano e secondo tempo delle semifinali. Il 27enne allenato da Roberto Odaldi vola in 51“76 rimontando nello stile libero il russo Fesikov che deve cedere allo sprint. «Ho visto Dotto fare un 100 stile fantastico, e mi sono ispirato a lui», spiega Orsi, che ha demolito il record italiano. «Era difficile vincere, ma quando ho virato a rana mi sono visto vicino al russo Fesikov e allora ci ho creduto. Sono strafelice». La tripletta d’oro arriva nell’ultima gara individuale con Simone Sabbioni, già argento nei 100 con primato italiano (49“68), che vince i 50 dorso in 23“05 abbassando di un centesimo il suo primato italiano. E lo scalpo è importante perché secondo è il golden boy russo, classe 2000, Kliment Kolesnikov già campione europeo nei 100 dorso. «Volevo spaccare il mondo, sono contentissimo. Battere il russo sembrava impossibile. Devo realizzare perché non ci credo ancora», commenta il 21enne di Rimini allenato da Matteo Giunta. Dulcis in fundo arriva l’ottavo argento azzurro, quello della staffetta 4x50 mista maschile (Sabbioni, Scozzoli, Codia e Dotto) che cede solo a una super Russia col record del mondo di 1’30“44. Gli azzurri d’argento in 1’31“91. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Padova
38
Renate
33
Sambenedettese
32
Reggiana
29
Feralpi Salò
29
Albinoleffe
26
U. Triestina
25
Sudtirol
25
Pordenone
25
Bassano Virtus
25
Mestre
24
Fermana
23
Gubbio
22
Teramo
21
Vicenza
21
Ravenna
21
Santarcangelo
19
Fano A.j.
14
Fano A.j. - Padova
1-1
Mestre - Albinoleffe
2-1
Ravenna - Bassano Virtus
1-2
Reggiana - U. Triestina
2-0
Renate - Feralpi Salò
2-1
Sambenedettese - Fermana
3-0
Santarcangelo - Gubbio
1-0
Sudtirol - Pordenone
Vicenza - [ha Riposato]
Teramo - [ha Riposato]

Golf