Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
23 aprile 2018

Nuoto

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Nuoto

15.12.2017

Un Ceccon... stonato “stecca” la sua prima «Ora voglio rifarmi»

Thomas Ceccon a bordo vasca a Copenaghen con l’altra matricola
Thomas Ceccon a bordo vasca a Copenaghen con l’altra matricola

Antonio Simeone Il debutto azurro, quello vero, nella nazionale maggiore, non è dei più esaltanti. Diciamolo pure. Anche se Thomas Ceccon non aveva particolari velleità nei 100 dorso, disputava comunque la sua gara più importante della carriera, in mezzo ai grandi del nuoto continentale, ai campionati europei in vasca corta di Copenaghen, in Danimarca. Il sedicenne vicentino nuota al di sotto delle attese chiudendo all'ultimo posto la batteria numero 5 con il deludente tempo di 53”57. Basti pensare soltanto al suo personale che è di 51”7, stabilito non più tardi di un mese fa al Trofeo Nico Sapio di Genova, per capire quanto il talento della Leosport sia andato al di sotto delle sue possibilità. Si può comunque comprendere che per un ragazzo di soli 16 anni pur dotato di un grande talento l'esordio in Nazionale a un campionato europeo non sia propriamente una passeggiata. Pur senza particolari velleità, il passaggio alle semifinali non è impossibile sulla carta. Basta, fra virgolette, far segnare uno dei due migliori tempi fra gli italiani in gara. Cè da far la gara su Lorenzo Mora, che nella batteria numero 3 chiude al quarto posto in 51”75 con l'altro azzurro Niccolò Bonacchi sesto in 51”87. Basterebbe ripetere la prestazione di Genova, insomma. La batteria 5 è una delle più forti con Simone Sabbioni subito a dettare il ritmo davanti al greco Apostolos Christou, al ceco Tomas Franta e al russo Andreai Shabasov. Ceccon esce ben presto dalla gara, quasi senza grinta. Il crono (53”57) non lascia spazio alle recriminazioni. Così piano Thomas non andava da almeno tre stagioni. Logica quindi la sua delusione. «Non so neanch'io cosa dire, perché le sensazioni prima della gara non erano negative – racconta il campione della Leosport – anche se io la prima gara la pecco sempre come si è potuto vedere agli assoluti. Diciamo che ora ho rotto il ghiaccio. Ora spero di riscattarmi nei due misti». «Qui con la nazionale si sta bene, sono tutti molto uniti e socievoli nel team azzurro. Il posto è molto bello e si imparano tante cose. Anche se c’è da dire che questa è una tappa di passaggio nella mia carriera, non certo un punto di arrivo. Ma siamo a un Europeo e non c’è nulla da scherzare. Per questo vorrei poter fare un altro tipo di gara e riuscire a nuotare come sono riuscito a fare in quest'ultimo mese». I big azzurri intanto regalano subito le prime gioie all'Italnuoto. Il più grande risultato è l'oro dell'emiliano Fabio Scozzoli che vince i 50 rana stabilendo con 25”62 il nuovo record europeo. Poi c'è la medaglia d'argento della staffetta 4x50 stile libero con il tempo di 1'23''67 alle spalle della Russia oro in 1'23''23. Thomas Ceccon assiste alle cerimonie. Un giorno potrebbe esserci proprio lui.. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Padova
59
Sambenedettese
52
Reggiana
51
Sudtirol
49
Bassano Virtus
47
Mestre
46
Feralpi Salò
46
Pordenone
45
Renate
44
U. Triestina
42
Ravenna
42
Albinoleffe
40
Fermana
38
Gubbio
36
Fano A.j.
34
Teramo
33
Santarcangelo
33
Vicenza
30
Albinoleffe - Reggiana
Bassano Virtus - Gubbio
0-1
Fermana - Padova
1-1
Pordenone - Sambenedettese
4-0
Ravenna - Vicenza
2-0
Santarcangelo - Renate
0-1
Sudtirol - Feralpi Salò
3-2
U. Triestina - Fano A.j.
0-1
Teramo - [ha Riposato]
Mestre - [ha Riposato]

Golf